Tu sei qui

Moto2, Rivincita Pasini, seconda wild-card a Misano

"Ci stiamo lavorando insieme a Gresini. Al Mugello è mancato il tempo, voglio riscattarmi"

Rivincita Pasini, seconda wild-card a Misano

L’avventura di Mattia Pasini da wild-card al Mugello in Moto2 sulla Kalex del team Gresini non è andata secondo i piani, ma fortunatamente la vita offre spesso seconde occasioni. Il romagnolo è infatti in predicato di partecipare anche al GP di Misano, con gli stessi colori.

“Ci stiamo lavorando, insieme a Gresini, per ripetere l’iniziativa del Mugello – ha confermato Pasini – Lì siamo andati abbastanza bene, ma non come mi aspettavo. Misano è la mia gara di casa, ed ho già ottenuto buoni risultati lì in passato (vittoria nel 2007, nda), quindi spero di riuscire a riscattarmi lavorando sodo”.

La mancanza di abitudine rappresenta sicuramente un handicap, ma da wild-card Pasini può contare sulla possibilità di effettuare diversi test preparatori.

“Al Mugello ho pagato caro le sei gare in meno rispetto agli avversari, e poi le gomme quest’anno sono cambiate, nel senso che sono più performanti ed hanno alzato il livello della messa a punto, ma le avevo provate lì per la prima volta – ha osservato – Per quanto abbiamo lavorato bene nei box, ci è mancato il tempo. Ero fermo da Valencia, a parte due giorni di test ad Aragon. Cercherò di preparare Misano più dettagliatamente, ho dei test in programma, ma ancora niente di preciso”.

Nel frattempo, fuori dalla pista, la vita di Pasini procede esattamente come quando partecipava all’intero calendario del motomondiale.

“Mi sono sempre allenato come quando correvo a tempo pieno, non ho perso un giorno di palestra e giro sempre con il flat track ed il cross – ha raccontato il 54 – L’obiettivo è quello di tornare a fare il pilota in pianta stabile. Anche perché non ho trovato un contratto per fare il bagnino (ride). Diciamo che questo è stato un anno di ricarica”.


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti