Tu sei qui

Suzuki GSX-S1000F: Sport da strada

L'ANALISI - Stile personale per questa Street Sport con 4 cilindri da 145 cavalli e 106 Nm.

C'erano una volta le sportive stradali. No, non le supersportive - che pure avevano numeri di vendita da capogiro - ne le naked. Erano una categoria a parte, una filosofia motociclistica.

Piccole tuttofare del divertimento. Carenate (più o meno) con manubrio. Sella comoda per fare chilometri. Cupolino? Si certo, anche protettivo, ma non come una turistica. Parola d'ordine? Divertimento.

L'evoluzione darwiniana delle due ruote ha specializzato ogni categoria. Che intendiamoci, ha portato ad una selezione della specie, ma anche alla massima espressione in ogni ambito. Oggi le Superbike sono delle Race replica, le Maxi Enduro Stradali possono arrivare fino a Capo Nord senza batter ciglio. Per non parlare delle Maxi Naked, cattive da strada, sfruttabili a 360 gradi, armi da città e da passi di montagna.

Si, però la sportiva aveva un sapore, un fascino diverso.

Non ne vedevi tante in giro, e chi le aveva si sentiva parte di un piccolo club. La domenica, sui passi di montagna, tra una Supersportiva e una Naked, trovavi una Fazer, una Falco o magari, di qualche anno più grande, una 750 SS Desmo.

E se parlavi con i proprietari del perchè di quella scelta, magari controcorrente, gli si illuminavano gli occhi. Si certo, una Naked è più aggressiva, d'impatto. Una supersportiva? Belve da cordoli.

Ma la sportiva era quella compagna tuttofare che aveva fascino. Era un pò di tempo che non se ne vedevano in giro. Si, l'evoluzione darwiniana, certo. Poi Kawasaki ha proposto la Z1000SX.

Settembre: Suzuki si presenta a Colonia con una nuova Naked. GSX-S1000. Grintosa, cattiva nelle linee. Accanto, dipinta d'azzurro d'Hamamatsu, la versione F. Hanno fatto una Sport tourer? 'Prego, una street sport'. Le linee sono particolari.

Sembra una moto uscita da un manga, tipico design nipponico. Al primo sguardo può piacere o meno, con un frontale voluminoso, un codino rialzato, la carena che avvolge il motore.

Espressivo il doppio faro anteriore con luci diurne a Led, a simulare quasi il becco di un falco. E' sorella della Naked che abbiamo provato, anzi, una gemella diversa. Tecnicamente? Identica. A partire dal motore, quel quattro cilindri in linea da 999cc figlio della GSX-R K5 che vinse il mondiale Superbike con Troy Corser. E' stato rivisto è vero. Più stradale nella sua visione che pistaiola.

Ma la scelta di quella unità sottolinea il carattere di questa moto. Me lo ricordo quando lo provai dieci anni fa. Aveva un tiro e dei medi talmente corposi da risultare unici, ed un allungo tipico da quattro cilindri. In una parola? Esagerato. Qui la corsa è lunga - 73,4 x 59 mm i rapporti di alesaggio e corsa - i pistoni sostituiti con pezzi più leggeri e rigidi del 3%. Nuovi i profili degli alberi a camme, cosi come l'impianto di scarico con uscita unica.

Nuovo di conseguenza anche l'airbox ed il sistema d'iniezione con doppi corpi farfallati da 44 mm e iniettori a dieci fori. Potenza massima? 145 cavalli a 10.500 giri, ed una coppia di 106 Nm a 9500 giri. Elettronica? Presente! Controllo di trazione regolabile su tre livelli, che agisce sui tempi di accensione e sulla valvola secondaria del corpo farfallato.

Ed in tema di sicurezza non poteva mancare l'ABS che si coniuga con Pinze freno Brembo a quattrro pompanti ad attacco radiale e dischi da 310 mm. Il telaio è un doppio trave in alluminio, così come il forcellone.

Ciclistica: la forcella ed il mono di casa Kayaba sono completamente regolabili. Peso? 214 chilogrammi in ordine di marcia. 12.890 il prezzo di questa moto, già presente nelle concessionarie (12.590 se la acquistate entro il 30 settembre), le cui tinte sono Blu, grigia o nero/rossa.

Sportiva da strada. Naked rivestita. Superbike con manubrio. Chiamatela come volete, personalmente l'idea di metterla alla prova mi ha solleticato. Così, quando Suzuki ha chiamato in redazione, non ho puntato a provare la sorella Naked. 'Provatela voi, io punto alla carenata'.

Vuoi vedere che questa moto è veramente una divertentissima tuttofare? Rimanete collegati per la nostra prova di durata, un tour che ci ha portato in giro per l'Italia. Il #GSX-S1000FTour sta per cominciare!

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti