Tu sei qui

Honda, l'Africa Twin ormai in rampa di lancio

Il sesto video della serie dedicata al ritorno della leggendaria enduro ne svela la completa silhouette

Honda, l'Africa Twin ormai in rampa di lancio

Nella folle corsa di una società sempre più consumistica e frenetica come quella attuale, resistono per fortuna dei comparti dove un prodotto, quando valido e carico di happeal, pur con il passare del tempo non perde la sua capacità di attirare e far battere il cuore. Le moto, crediamo fortemente, appartengono a quest'ultima categoria. Oggetti (se ne passi il termine) che in termine di utilizzo, impatto estetico, e prestazioni nonostante il tempo, in non rari casi, riescono sempre ad accendere la scintilla della passione, anche dopo anni. L'Africa Twin è da annoverare in quella schiera di moto che per lungo tempo dall'uscita di produzione, gli appassionati hanno reclamato a gran voce. Ecco che, dopo il prototipo presentato quasi un anno fa all'EICMA, e dopo averne visto le prime immagini della rinnovata discendente che ne ritraevano solo il grintoso fronatale, un video ne mostra le azioni, le linee e tutta la moto "come mamma (Honda) l'ha fatta".

Linee che si caratterizzano dai tratti sobri, senza troppe capriole di matita, riportando in voga un insieme estetico che richiama alla mente le enduro dure e pure dei primi anni '90. una scelta, crediamo, azzeccata e che molto probabilmente farà la gioia di tanti appassionati che magari qull'epoca d'oro per il motociclismo off-road l'hanno vissuta.
Dalla sua avrà tutta la tecnologia ed esperienza maturata negli ultimi anni dalla Casa dell'Ala sui campi duri della maratone africane e sud americane, oltre ad introdurre soluzioni già collaudate che Honda utilizza sui suoi modelli di vocazione più stradale. Come già visto, in occasione della presentazione del prototipo "True Adventure" al salone milanese, la nuova endurona adotterà il sistema DCT, la collaudata tecnologia del cambio a doppia frizione, ma che per questa moto è stato evoluto ulteriormente per andare maggiormente incontro alle  esigenze della guida su percorsi in fuoristrada.

Sempre dal punto di vista tecnico, a differenza del passato, qui troviamo un inedito propulsore bicilindrico parallelo raffreddato a liquido, con cilindrata da 1000cc, che soppianta la tradizionale versione a "V". Il telaio è un doppio montante in acciaio abbinato ad un forcellone a sezione differenziata. Il tutto condito da cerchi da 21" all'anteriore e 18" al posteriore. Una generale impostazione che la pone sul terreno di scontro di moto come la BMW GS, Aprillia Caponord Rally, Yamaha SuperTenerè e KTM SuperAdventure. Avversari, in alcuni casi, duri da spodestare dal trono delle preferenze, ma da quel che si può notare da questi primi screen shot le carte in regola ci sono tutte.

Scusandoci per la qualità, e in attesa di poter pubblicare immagini migliori, di seguito una gallery ricavata dal video che chiude la serie di appuntamenti che Honda ha dedicato alla nuova Africa Twin.



 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti