Tu sei qui

MotoGP, Forward-Yamaha: Curioni spera, Indy a rischio

Pagamenti bloccati dagli sponsor. Il team manager al lavoro con Irta e Dorna

Sono giorni difficili per il team Forward-Yamaha, sospeso come in un limbo nell'attesa della scarcerazione del suo proprietario, Giovanni Cuzari, in carcere a Lugano con l'accusa di corruzione e riciclaggio di denaro.

Come è facile intuire il problema della squadra, che nei prossimi giorni dovrebbe partire per Indianapolis, è la mancanza di liquidità: gli sponsor hanno chiuso i rubinetti e circa 40 famiglie rischiano di rimanere senza salario.

Questo è il motivo per cui Marco Curioni, team manager, ma come ama meglio definirsi direttore generale del team, sta lavorando per cercare di far andare avanti la compagine che schiera Stefan Brald e Loris Baz in MotoGP e Simone Corsi e Lorenzo Baldassarri in Moto2.

"Il nostro problema è che gli sponsor hanno bloccato i pagamenti, e non disponiamo di fondi nostri per andare avanti - confessa Curioni - eravamo già un po' in ritardo con i pagamenti, quindi sto cercando di attuare un piano di salvataggio parlando sponsor per sponsor. Siamo in contatto quotidiano con la Dorna e assieme stiamo studiando sul da farsi, ma non ci sarà alcun intervento diretto da parte loro".

Il piano B del team Forward-Yamaha potrebbe essere quello di saltare Indy per ripresentarsi la settimana successiva a Brno.

"Non spetta però a noi decidere - la spiegazione di Marco Curioni - dovrebbe essere l'Irta, l'associazione dei team, a farlo dandoci una dispensa per la situazione eccezionale, qualora glielo chiedessimo".

Il tempo ovviamente stringe ed i nodi stanno venendo al pettine.

"Sapremo qualcosa sicuramente entro giovedì - spiega il team manager - per allora sarà chiaro se potremo partire o meno. La situazione di Cuzari, inquisito ma totalmente estraneo alle accuse c'entra fino ad un certo punto anche perché è possibile che debba attendere fino a dopo il GP di Indianapolis per essere rilasciato. Ma stiamo parlando di altri problemi. Per il momento sono totalmente concentrato per riuscire a far proseguire la squadra. Nell'interesse di tutti i suoi membri, ovviamente, e delle loro famiglie".

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti