Tu sei qui

SBK, WUP: Kawasaki regine della pioggia

Laguna Seca: Rea e Sykes i più veloci sul bagnato. Meteo in miglioramento

La pioggia è una vera rarità a Laguna Seca, ma c’è sempre un’eccezione alla regola. Tuoni e fulmini hanno scosso l’alba californiana, scaricando forti piogge a intermittenza sulla pista. Le previsioni lasciano ben sperare per il prosieguo della giornata, ma il WUP è stato disputato con gomme da pioggia. Su pista bagnata, le Kawasaki ufficiali hanno rifilato distacchi pesanti al resto della concorrenza.

Jonathan Rea – che ha rifilato mezzo secondo ai rivali soltanto negli ultimi due settori – ha siglato il miglior tempo con un 1'34.903, precedendo Tom Sykes per 0.394. Il mago del bagnato Sylvain Guintoli, tra i pochi ad entrare in pista col sorriso, è risalito fino alla terza posizione (+0.802) mentre Davide Giugliano (+0.942) è l’ultimo pilota sotto al secondo di distacco.

In quinta posizione, Alex Lowes guida un trio di piloti britannici in rapida successione davanti a Leon Haslam ed il poleman Chaz Davies, unico pilota d’oltremanica a non gradire la pioggia (si è fatto le ossa nella penisola iberica e negli Stati Uniti). Ottavo tempo di Ayrton Badovini (+1.966) su BMW davanti ad uno stoico Leandro Mercado (piede fratturato).

Distacchi pesanti, oltre i tre secondi, per il resto della pattuglia della classe regina. Michael Vd Mark chiude la top ten davanti a Jordi Torres (terzo in griglia), Randy De Puniet, Matteo Baiocco, Niccolò Canepa e Leon Camier, quindicesimo ed ultimo virtualmente a punti su MV Agusta.

Da segnalare una caduta di David Salom alla curva 5. Il pilota è stato colpito dalla moto ed ha abbandonato la via di fuga zoppicando, ma dovrebbe essere dichiarato “fit” per le gare”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti