Tu sei qui

Moto3, Enea Bastianini perde la prima fila

Undici piloti penalizzati in Moto3, oltre a Enea i nostri Locatelli e Migno

La Direzione di Gara al Sachsenring ne ha fatta un'altra delle sue. Gli ci sono volute ben sette ore dal termine delle qualifiche della Moto3 per prendere una decisione su alcune penalizzazioni che hanno pesantemente influito sullo schieramento di partenza.

Il motivo del contendere è l'art. 1.21.1. del regolamento FIM dove si parla di condotta di guida irresponsabile. Nella fattispecie Bastianini, Locatelli, Migno, Maria Herrera, Navarro, McPhee, Ana Carrasco, Ajo, Vinales, Ono e Kornfeil sono stati ritenuti responsabili di aver esageratamente ridotto la loro andatura in qualifica per aspettare una scia. Un comportamento usuale nella minima categoria, ma pericoloso come ha confermato ieri la caduta del poleman, Danny Kent, scivolato proprio perché si è ritrovato improvvisamente davanti un avversario più lento.

Ai piloti citati sono state imposte tre posizioni di penalizzazione, oltre alla perdita di 10 minuti dei 20 a disposizione nel warm up.

Il risultato, per quanto riguarda i nostri migliori è che Bastianini partirà in quinta posizione invece che in seconda e Locatelli in nona.

Lo schieramento di partenza vede dunque in prima fila Kent, Anika, Quartararo, ed in seconda Vazquez, Bastianini, Martin.

Inoltre in Moto2 sono stati penalizzati di 1 punto sulla patente Corsi, Cortese, Luthi e Simeon, stessa cosa in MotoGP per Barberà e Di meglio.

Una decisione giusta, ma presa con esasperante lentezza e comunicata ancora più lentamente, e soprattutto senza alcun avviso a precederla.

Non solo i piloti devono comportarsi in modo più professionale senza aspettare le scie, anche la Direzione di Gara – Franco Uncini (FIM), Mike Webb (Irta) e Javier Alonso (Dorna) – ha problemi di velocità. E lasciamo perdere che come al solito il comunicato della FIM, che dovrebbe essere il primo ad arrivare, alle 21 non c'era ancora.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti