Tu sei qui

MotoGP, Lorenzo: stare con Marquez non è impossibile

"La partenza sarà fondamentale, se Marc si avvantaggiasse avrà la possibilità di scappare"

Jorge Lorenzo è soddisfatto della sua prima fila dietro alle Honda che al Sachsenring sembrano potere fare il bello e il cattivo tempo, soprattutto quella guidata da Marquez. Il maiorchino è riuscito a risolvere i problemi e a ottenere il massimo su un circuito che non è mai stato nella lista dei suoi preferiti.

Sono orgoglioso del mio tempo, questa pista è sempre stata difficile sia per me che per la Yamaha - conferma - Con la prima gomma non ero riuscito a esprimermi al meglio, invece con la seconda sono stato vicino alla perfezione”.

E’ una prima fila particolarmente importante?

Sì, perché la pista si stringe a imbuto arrivando alla prima curva e bisogna stare molto attenti. Oggi ho fatto alcune prove di partenza e sono andate bene”.

Marquez si può battere?

Sembra essere il più veloce, mentre io, Pedrosa e Rossi abbiamo un passo simile. Però sono molto fiducioso di potere ancora migliorarmi nel warm up, per ora sono estremamente soddisfatto del mio ritmo nella prima parte di gara, mentre pago qualcosa con gomme usate. Inoltre abbiamo qualche difficoltà a fare curvare la M1 nelle curve veloci, stiamo ancora troppo piegati”.

Se le risolvessi…

Sono ottimista, come ho detto la gara è domani e ad Aragon lo scorso anno il sabato ero molto più lontano e poi sono riuscito a stare con le Honda e  vincere. In gara non conta solo il tempo su un giro, se riuscissi a tenere il 1’21” di passo allora potrei seguire Marc, puntare al 2° posto o magari anche alla vittoria”.

Farai la gara su Marquez o su Rossi?

Dipende, l’importante sarà uscire dalla prima curva in prima o in seconda posizione. Se fossi terzo, Marc avrebbe la possibilità di scappare e ogni strategia sarebbe inutile. So di essere in ottima condizione sia fisicamente che mentalmente, devo solo togliere qualche decimo”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti