Tu sei qui

Moto2, QP: Johann Zarco cala il tris

Terza piazza per Franco Morbidelli, quinto Simone Corsi

Non c'è due senza tre, ed ecco quindi che Johann Zarco si prende la pole position anche al Sachsenring. Il portacolori Ajo motorsport chiude le prove ufficiali di qualificazione in 1'24.044. Nulla da fare per gli avversari.

A fronte della costanza del transalpino, dietro continua l'eterogeneità per le posizioni che contano. Ecco quindi che in seconda piazza si instaura Xavier Simeon con la Kalex del team Gresini, staccato di appena 89 millesimi.

Che gli equilibri della classe di mezzo siano labili lo conferma comunque anche la terza posizione di Franco Morbidelli. L'italiano nelle ultime gare non aveva confermato del tutto quanto seminato nella prima parte di stagione, ma qui in terra di Sassonia si è ripreso con gli interessi ad oggi.

Dopo la brillante prima piazza delle ultime prove libere, il portacolori Italtrans chiude queste qualificazioni in terza piazza, staccato di 247 millesimi dalla vetta. Distacchi come sempre contenuti quelli della Moto2. Basti pensare che nello spazio di un secondo scarso ci sono 19 piloti (Randy Krummenacher l'ultimo ad avere un ritardo inferiore al secondo) e in un secondo e mezzo ce ne sono ben 26. Tornando alla classifica e ai vertici di queste qualifiche, da segnalare la quarta piazza di Thomas Luthi (+0.359).

L'Italia continua a sorridere con il quinto posto di Simone Corsi (+0.405) che precede l'infortunato Tito Rabat (per lui frattura della clavicola durante degli allenamenti). Il campione del mondo, che in questo 2015 sembra non avere lo stesso feeling con il nuovo telaio Kalex rispetto all'anno del mondiale, chiude con un ritardo di 463 millesimi dalla vetta. Settima piazza di Sandro Cortese, davanti a Jonas Folger che qui in casa punta al risultato di prestigio, ma conquista l'ottava piazza a 574 millesimi di secondo da Zarco.

La miglior prestazione di una moto non-Kalex è quella di Sam Lowes che, con la Speed Up, si prende la nona piazza davanti a Mika Kallio (+0.625) che chiude la top ten. Undicesimo Nakagami davanti ad Alex Rins e Dominique Aegerter. Sedicesimo Lorenzo Baldassarri.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti