Tu sei qui

Moto2, Sachsenring: Lowes beffa Nakagami

Quarto crono per uno straordinario Rabat, più forte del dolore, 5° Corsi

Ad Assen il successo era mancato per soli due secondi, tanto da essere costretto ad accontentarsi del gradino più basso del podio. Adesso Sam Lowes vuole prendersi la propria rivincita. Meglio non poteva iniziare il weekend del Sachsenring per l’inglese, il cui crono di 1’25”027 vale il miglior riferimento al termine della mattinata della classe intermedia. Un colpo di reni giunto proprio nel finale di turno, ai danni di Nakagami, il quale ha accusato 40 millesimi di gap.

Finalmente si è rivisto il giapponese di nuovo combattivo, dopo l’ultima annata deludente. L’alfiere IDEMITSU ha dominato gran parte della sessione, prima di essere beffato dall’inglese. Alle sue spalle, separato di un solo decimo, Johann Zarco. L’attuale leader della classifica iridata accusa un decimo dal pilota del Sol Levante, con l’obiettivo di mettere il proprio sigillo anche in terra tedesca. Un successo anche al Sachsenring sarebbe un ulteriore passo avanti verso la conquista del titolo mondiale. La lotta per la leadership è tutta tra lui e Tito Rabat (+0.168). Nonostante l’infortunio alla clavicola, lo spagnolo ha fatto capire che non deporrà facilmente le armi.

Un quarto posto da incorniciare per il campione in carica della classe intermedia, con soli 19 millesimi da recuperare nei confronti dell’avversario. Nelle prime dieci posizioni tiene alto il tricolore Simone Corsi, il quale termina la mattinata alle spalle dell’alfiere Marc VDS. Corsi sembra soffrire qualcosa nella parte centrale, dove lascia alcuni decimi. Alle sue spalle Folger (+0.296), Luthi (+0.343) e Aegerter (+0.425).

Tempi molto ristretti per questa prima sessione della Moto2, con ben 18 piloti racchiusi in un solo secondo. A ridosso della top ten troviamo in quattordicesima posizione Franco Morbidelli (+0.579), a mezzo secondo dalla vetta. Più staccato Lorenzo Baldassarri, ventiduesimo (+1.190).

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti