Tu sei qui

Moto3, Assen: Oliveira bis, l'Italia sfiora il podio

Fenati e Bastianini lottano per la vittoria, ma devono accontentarsi

Un tempo era l'università dei motori. Oggi il circuito di Assen, viste le modifiche che ha subito, può sembrare più ad un liceo che ha promosso i primi sei protagonisti di una corsa combattutissima, costellata da tanti sorpassi e controsorpassi.

Qualche colpo di troppo si è visto, in mezzo a tanta grinta ed un pò di confusione ed ansia nel voler prendere la posizione a tutti i costi. In fondo, son ragazzi.

Sotto la bandiera a scacchi la spunta Miguel Oliveira, alla sua seconda affermazione dopo quella del Mugello.

Il portoghese è stato tra i grandi protagonisti, in piena lotta con Bastianini, Fenati e Navarro per la testa in molte fasi della gara. Ad oggi, probabilmente, Oliveira sembra il pilota più in palla, con una visione strategica migliore, condizione fondamentale in gare cosi concitate.

Anche se è lo stesso Oliveira a far capire come, a dispetto di mille pensieri e mille strategie, la Moto3 risulta essere una classe dove bisogna trovarsi al posto giusto nel momento giusto ed approfittare delle occasioni: "La strategia non era quella di uscire per primo. Ho cercato di stare davanti ma venivo superato all'ultima staccata. Alla fine invece ho difeso bene la posizione e ho vinto. Sono felicissimo!"

Occasione che i nostri Fenati e Bastianini non sono riusciti a cogliere. Il primo superato alla curva 9 da Kent e andati leggermente lunghi. Il secondo, vittima di qualche carenata di troppo e costretto all'ultimo a cercare di recuperare.

Un peccato per il giovane pilota di Gresini, scuro in volto a fine gara: "Ste gare sono un pò cosi. Oggi però me ne sono capitate di tutti i colori. Non sono riuscito a guidare mai pulito. Facevo fatica a stare li con il gruppo e ho dovuto stressare le gomme per riavvicinarmi dopo quello che miè capitato. Ho un segno sulla carena...fa parte della battaglia. Secondo me qualche scorrettezza c'è stata però...può succedere. Ci rivediamo al Sachsenring!".

Seconda piazza per Fabio Quartararo. Il giovane arrembante francese ha effettuato qualche manovra un pò al limite, ma ha mostrato tutto il suo talento capendo anche quando fosse il momento di attaccare: "L'ultimo giro è stato davvero difficile. La gara è stata molto lenta. Pensavo di poter girare in '42 alto. sono contento per il podio, ma avrei voluto vincere. Ringrazio però la squadra per l'ottimo lavoro".

Alla fine dei conti però, il più contento sembrerebbe Danny Kent che, in una gara complicata, ha mostrato tutta la sua maturità, conquistando un podio che lo porta ad allungare proprio su Bastianini: "è stata una gara molto dura. Ho faticato un pò di velocità e di aderenza. Ma comunque la cosa principale è stato fare il podio, ed abbiamo allungato sugli inseguitori".

Settimo Brad Binder, in scia ai primi sei ma mai in grado di inserirsi nella lotta per la vittoria. Ottavo Hanika davanti ad Antonelli e McPhee.

Premio della critica per Ajo che taglia il traguardo in ginocchio, surfando letteralmente accanto alla propria moto, dopo un numero da circo all'ultima staccata. Apllausi dalle tribune!

 

CRONACA DI GARA:

Tutto pronto per il via della Moto3. Buono spunto per Bastianini, ma è Miguel Oliveira a portarsi in testa alla prima curva. Kent è terzo, ma viene superato subito da Navarro. Quinto Quartararo con Hanika e Vinales. Nono e decimo Fenati e Bagnaia. Bastianini prova subito l'attacco alla curva 9, ma è solo un modo per farsi vedere. Penultima curva e Navarro si infila interno. Attenzione a Quartararo che alla staccata della chicane finale si inserisce in quarta posizione.

- 21 giri al termine: bella la rimonta di Antonelli, già decimo davanti a Bagnaia. Fenati intanto al tornantino si prende la posizione su Hanika. Davanti intanto Oliveira continua a dettare il passo davanti a Navarro poi Quartararo che supera Bastianini, ora quarto. Bastianini non ci sta, ed insieme a Quartararo passa Navarro alla penultima curva.

- 20 giri al termine: 1'42.838 il miglior riferimento della gara di Quartararo. Caduta per Vazquez al tornantino. Lo spagnolo prova a ripartire dopo aver perso l'anteriore. Quartararo scatenato passa anche Oliveira alla penultima curva. Kent all'ultima staccata passa Navarro e si porta in quarta piazza

- 19 giri al termine: 1'42.800. Romano Fenati è il più veloce in pista e sembra in estrema forma. Il pilota KTM è ora quinto subito davanti a Navarro, nel gruppo di testa. Lotta aperta in questo momento. Oliveira torna in testa e continua a dettare il ritmo davanti a Bastianini. Quartararo continua a creare un pò di scompiglio

- 18 giri al termine: prima staccata e Kent si prende la seconda piazza ai danni di Bastianini. Fenati al tornantino è fortissimo: supera Quartararo e si prende la quarta piazza in questo gruppo di sette di testa. E' lotta aperta

- 17 giri al termine: Oliveira continua a dettare il ritmo, ma in sette decimi ci sono sette piloti. Fenati nell'allungo opposto al rettilineo d'arrivo passa Bastianini con una manovra dura ma pulita. Terzo Fenati. Kent intanto bracca Oliveira. Fenati è scatenato e si porta in prima posizione, ma Bastianini non è da meno: secondo in due curve!

- 16 giri al termine: i due italiani in testa provano a scappare, a fare il vuoto su Oliveira. Caduta intanto per Khairuddin. Bastianini intanto passa Fenati all'ingresso della veloce curva 7. Ne approfitta anche Oliveira che si porta in seconda piazza. Kent, quarto, ha perso qualche metro. Alla staccata della penultima curva Fenati si riporta in testa davanti a Oliveira ed ora - terzo - Bastianini.

- 15 giri al termine: Navarro intanto passa il compagno di squadra Quartararo. I primi tre continuano a superarsi. Ora Olivira passa in testa con Bastianini che si infila e si porta secondo su Fenati. Ma il marchigiano ancora una volta si riporta davanti alla penultima curva con Bastianini ancora che rimane secondo

- 14 giri al termine: Bastianini si infila in prima posizione alla prima staccata. Fenati perde la posizione su Oliveira, ma se la riprende subito al tornantino. Il ritmo si alza: qualche goccia di pioggia? Alla staccata della 7 c'è confusione. Fenati in testa poi Kent, Bastianini, Oliveira, Navarro e Quartararo. Kent alla penultima curva si porta in testa, poi Bastianini e Fenati.

- 13 giri al termine: Kent sta dettando il ritmo, ma Bastianini alla 7 si riporta in testa. Oliveira alla penultima staccata si porta davanti, Bastianini resiste su Kent e Fenati

- 12 giri al termine: Torna in testa Bastianini alla staccata della sette, con Oliveira in scia, poi Navarro, Kent e Fenati. Ultima staccata: Oliveira di nuovo in testa. Bastianini si tiene sempre tranquillo alla penultima curva

- 11 giri al termine: nel secondo gruppo toccata tra compagni di squadra tra Bagnaia e Guevara. Quest'ultimo tocca Vinales e lo butta fuori. Davanti intanto Oliveira torna davanti a Bastianini, poi Kent e Fenati seguito in scia da Navarro. Bastianini però questa volta va forte alla penultima curva e si prende la testa.

- 10 giri al termine: Caduta per Maria Herrera. La pilota si tocca con Antonelli alla prima curva. Davanti Oliveira si porta in testa, ma Fenati si prende la vetta. Bastianini all'ultima staccata perde terreno per non tamponare Kent. Fenati ora detta il ritmo

- 09 giri al termine: Fenati ha preso qualche metro insieme ad Oliveira e Kent su Bastianini. Ma Enea all'ultima staccata si riprende la terza posizione

- 08 giri al termine: lotta aperta ancora tra  i primi quattro con Navarro che continua a vedere dalla prima fila! Fenati in testa, Oliveira secondo con Kent e Bastianini in scia. Alla penultima curva si rimescolano le posizioni. QUartararo all'ultima staccata si infila garibaldino e si prende la posizione su Kent.

- 07 giri al termine: il sorpasso di Quartararo ha retrocesso Kent in settima piazza. Fenati e Oliveira continuano davanti con Bastianini ora in recupero. Fenati si riporta primo, ma Bastianini perde la terza per NAvarro che fa il giro più veloce in 1'42.135

- 06 giri al termine: al tornantino Quartararo fa l'ennesimo ingresso cattivo e si tocca leggermente con Bastianini, poi chiede scusa. Fenati intanto si prende la prima posizione mentre Bastianini è in lotta con Quartararo. Navarro si porta in testa alla penultima curva

- 05 giri al termine: duelli continui in testa. Fenati si riporta in testa davanti ad Oliveira, Bastianini e Navarro. Sorpassi e cotrosorpassi, con Navarro fortissimo alla penultima curva. Lo spagnolo di nuovo in testa

- 04 giri al termine: Bastianini prova la staccata su Oliveira per la terza piazza. Esce intanto il sole. Oliveira passa Fenati e Kent Bastianini. Attenzione alle due wild card olandesi da doppiare: sono lentissime! Un pò di tensione ma passano tutti. Navarro in testa, ma si aprono tutti a ventaglio.

- 03 giri al termine: Navarro, Fenati, Oliveira, Kent, Quartararo, Bastianini, Binder. Kent al tornantino si infila su Fenati. Navarro continua a condurre, ma Oliveira pressa. Bastianini prova a rientrare su Fenati ma deve attendere. All'ultima staccata entrano in sette!

- 02 giri al termine: Navarro resiste ancora in testa, con Oliveira secondo, Quartararo che infila Kent, poi Bastianini e Fenati. E' una lotta al cardiopalma.

- Ultimo giro: Oliveira conduce danvati a NAvarro e Quartararo. Bastianini prova alla prima curva ma non riesce. Lo infilano ora Fenati e Kent. Fenati infila Kent ma alla allarga e ci rimette Bastianini. Grande staccata nell'ultima curva. Oliveira il più caparbio chiude e va a vincere davanti a Quartararo, Kent, Navarro, Fenati, Bastianini e Binder.

premio dela critica per Ajo che all'ultima staccata rimane appeso alla moto in 'surfata' sulle ginocchia e taglia il traguardo cosi. Applausi del pubblico!

Classifica: Kent 160 punti, Bastianini 108, Oliveira 102, Fenati 86, Vazquez 76

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti