Tu sei qui

Moto2, Assen, QP: Pole da record per Zarco, 4° Corsi

Il francese precede Rabat e Lowes, nella ton ten anche Lorenzo Baldassarri

Questa volta la musica cambia. Dopo una FP3 che ha esaltato le qualità di Tito Rabat, nelle qualifiche è toccato a Johann Zarco mettere tutti in riga. L’attuale leader del mondiale ha tirato fuori gli artigli nel momento in cui serviva, bloccando il crono sul tempo di 1’36”346. Una pole da record per il francese, a tal punto da frantumare il record di Marquez siglato nel 2012. Dopo il successo ottenuto due settimane fa in terra spagnola adesso è diventata Assen terra di conquista.

Quasi tre decimi è il distacco rifilato a Esteve Rabat (+0.287). L’alfiere del team Marc VDS ha provato a confermare il risultato ottenuto nel mattino, ma nel pomeriggio non c’è stato nulla da fare di fronte allo strapotere del francese. Serve quindi dare una svolta, perché un altro successo di Zarco lascerebbe strada aperta verso la conquista de titolo. A chiudere la prima fila Sam Lowes (+0.532). L’inglese vuole tornare sul podio, dal momento che l’ultimo risale addirittura alla tappa sudamericana di Rio Hondo.

Nonostante il dominio francese, ancora una volta ci ha pensato Simone Corsi (+1.047) a tenere alto il tricolore. Qualche difficoltà nella parte centrale della pista, ma alla fine l’alfiere Forward bracca la quarta piazza, precedendo Folger (+1.088) e Simeon (+1.163). Nella top ten anche il compagno Baldassarri. Una sessione dal doppio volto per il prodotto del vivaio VR46. Dopo la caduta ad inizio qualifica, la reazione giunge con la nona casella in griglia (+1.245).

Sfortunato invece il venerdì di Franco Morbidelli. Il laziale è ancora alla ricerca del giusto feeling con la moto, tanto da non riuscire ad andare oltre la 20^ posizione con oltre un secondo e mezzo da recuperare. Da registrare nel finale le cadute senza conseguenze di Marquez e Wilairot.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti