Tu sei qui

Moto3, Pole da record (con sorpresa) per Bastianini

Il riminese lima 1.5'' e centra la seconda pole consecutiva ad Assen. Ottavo Fenati

Ci ha preso gusto Enea Bastianini, che nelle qualifiche della Moto3 ad Assen ha centrato la seconda pole position consecutiva con il tempo di 1’41.283. Un crono che abbassa ulteriormente il record della pista, ma soprattutto una bella sorpresa ed un passo avanti deciso da parte del pilota del team Gresini, che ha limato un secondo e mezzo ai propri riferimenti rispetto al mattino.

“Il fine settimana non è partito bene ma siamo riusciti a sistemare la moto in tempo per le qualifiche, ottenendo una pole position inaspettata, perché prima di questa sessione facevo fatica un po’ ovunque mentre adesso mi trovo a mio agio”, ha commentato a caldo il riminese, che ha fatto la differenza soprattutto al T2, dove ha rifilato un paio di decimi alla concorrenza.

Secondo tempo per Jorge Navarro (+0.355), già protagonista nei turni di libere, davanti a Karel Hanika. Apre la seconda fila il leader della classifica iridata Danny Kent (+0.416), fin qui il più costante in termini di passo ma incapace di trovare l’acuto negli ultimi e decisivi passaggi. Una prestazione all’opposto di quella di Bastianini da parte del britannico, un decimo più lento in qualifica che in prova, dove comunque ha mostrato il passo di riferimento in 1’41 medio con pneumatici “freschi”.

Alle sue spalle, troviamo Viñales, Oliveira, Quartararo e Romano Fenati, ottavo. L’ascolano, come Kent, non è riuscito a migliorare i propri riferimenti rispetto alla FP3, chiudendo a +0.563 dal connazionale. Continua invece la progressione di Francesco Bagnaia. Il pilota Mahindra, peraltro scivolato a inizio turno, aveva iniziato il weekend in sordina ma si è gradualmente avvicinato alla top ten, centrandola proprio in qualifica con il decimo tempo (+0.919).

Quattordicesimo posto in griglia per Andrea Locatelli (+1.062), anch’esso capace di scalare la classifica (era 23º al mattino) come del resto Andrea Migno, salito dalla 22ª alla 17ª posizione. Per contro, Niccolò Antonelli ha pagato a caro prezzo una scivolata ad inizio turno, chiudendo con il 19º con soltanto cinque giri lanciati dopo la lunga attesa nei box.

Gli altri italiani: 26º Alessandro Tonucci, 32º Stefano Manzi, 34º Matteo Ferrari (con un turno in meno, dal momento che ha saltato la FP2). I TEMPI

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti