Tu sei qui

Moto3, FP3: testa a testa tra Kent e Fenati

L'ascolano a soli 68 millesimi dal leader britannico. Sale Bagnaia (13º), scende Antonelli (10º)

Sotto un cielo nuvoloso ma sopra una pista asciutta, Danny Kent ha suonato la sveglia tra i cadetti della Moto3. Il britannico, leader della classifica iridata, ha ritoccato ulteriormente il record della categoria già riscritto ieri, scendendo da 1’41.860 a 1’41.588. Come ieri, a mordergli la coda c’è Romano Fenati, avvicinatosi progressivamente fino a chiudere il turno pre-qualifica a soli 68 millesimi. I due sono molto vicini anche sul passo, avendo girato costantemente in 1'41 alto con gomma morbida nuova.

“Siamo andati molto forte anche stamattina, anche se a inizio turno la ruota davanti non era stabile come ieri nei curvoni veloci – ha detto – In tre turni sono sempre arrivato dietro a Kent, ma punto al primo posto. La pista è più adatta alla KTM rispetto a Barcellona, e anche in qualifica mi aspetto di andare forte”.

Alle spalle di Fenati, Masbou, Vazquez, Quartararo, Hanika, Ajo, Oliveira e Martin chiudono la Top 10. Risale Francesco Bagnaia, dodicesimo nella FP3 e tredicesimo nella classifica combinata a +1.102. Perdono posizioni, invece, Niccolò Antonelli ed Enea Bastianini. Il primo è passato dal sesto al decimo posto nella combinata (+1.130, tredicesimo tempo nella FP3), il secondo dal nono al quindicesimo (+1.164).

Più lontani, ad oltre un secondo e mezzo di ritardo, Andrea Migno (23º), Andrea Locatelli (24º) ed Alessandro Tonucci (25º). Ventinovesimo Stefano Manzi (+2.180), che non è riuscito a migliorarsi rispetto a ieri, mentre Matteo Ferrari ha il 34º tempo dopo aver saltato la FP2 in via precauzionale.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti