Tu sei qui

Moto2, FP2: solo Zarco meglio di Corsi

Il romano in seconda posizione ad Assen, precede Sam Lowes e Folger

Nuvole nere minacciano il circuito di Assen durante le seconde prove di Moto2. Fortuantamente una minaccia rimasta tale e che, conseguentemente, ha consentito a Johann Zarco di poter abbattere il muro del minuto e 38 secondi, chiudendo questa sessione pomeridiana in cima alla classifica dei tempi con il riferimento di 1'37.670.

Una sessione che ha visto protagonista il nostro Simone Corsi. Partito leggermente in sordina, durante la sessione il romano si è migliorato sempre di più, fino a chiudere in seconda piazza.

Corsi risulta essere particolarmente convincente nei primi due e nell'ultimo settore, mentre risulta quarto nel terzo settore, anche se si parla di un sette centesimi peggio di Zarco, Marquez e Folger, a sottolineare la vicinanza di tutti i piloti tra di loro.

Il portacolori del team Forward - che lo scorso anno, proprio ad Assen, ebbe l'occasione di poter vincere con asfalto viscido - rimane staccato di 196 millesimi di secondo, precedendo di appena 12 millesimi sam Lowes.

L'inglese, come oramai di consueto, è l'unico pilota non-Kalex ad inserirsi stabilmente tra le posizioni di rilievo. Guida spettacolare e sempre di traverso quella del pilota di Boscoscuro, che ferma il cronometro in 1'37.878. Ultimo pilota a scendere sotto il muro dell'1'38 è Jonas Folger con la Kalex del team AGR, staccato di 278 millesimi dalla vetta.

Come sempre dunque, distacchi estremamente contenuti quelli tra i piloti della classe di mezzo. Basti pensare che ci sono ben 13 piloti nello spazio di un secondo, 22 in un secondo e mezzo. Tornando alla classifica, è da sottolineare la sempre più progressiva crescita di Alex Marquez. Il campione del mondo Moto3, dopo un inizio zoppicante, inizia ad intravedere le posizioni che contano, chiudendo queste Fp2 in quinta piazza con il tempo di 1'38.152, davanti a Xavier Simeon e Tito Rabat, compagno di squadra proprio di Marquez e campione del mondo in carica, ma che quest'anno continua a tribolare con il nuovo telaio Kalex.

Lo spagnolo chiude a  602 millesimi dalla vetta, con tempo di 1'38.272. Subito dietro Alex Rins, che sta affronando un piccolo periodo di appannamento dopo un inizio di stagione esaltante, davanti al nostro Franco Morbidelli, nono a 620 millesimi dal riferimento di Zarco.

Chiude la top ten la seconda Speed Up in griglia, quella del team QMMF di Julian Simon (+0.743). Undicesimo Mika Kallio davanti a Thomas Luth e Axel Pons, ultimo pilota - come detto - a chiudere con un ritardo inferiore al secondo.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti