Tu sei qui

Moto2, Assen, FP1: zampata di Lowes

Il britannico precede Aegerter e Luthi. Ottavo tempo per Corsi, primo italiano

Dopo aver lasciato sfogare Luthi, Zarco e Rabat, Sam Lowes ha piazzato la zampata vincente al termine del primo turno di prove della Moto2 ad Assen. Il britannico su Speed Up ha fermato il cronometro sul tempo di 1’38.146, limando otto decimi rispetto al suo miglior giro precedente e beffando Aegerter (+0.059) e Luthi (+0.176). Lowes, nello specifico, è apparso particolarmente veloce al T4.

I distacchi rimangono comunque ridotti, come di consueto, con quindici piloti in un secondo. I primi tre, tuttavia, hanno fatto la differenza. In quarta posizione, Rabat guida il gruppo degli inseguitori a +0.460, davanti a Simon, Zarco e Folger. Ottavo crono per Simone Corsi, primo degli italiani a +0.788.

“Siamo partiti con l’assetto di Barcellona, con riscontri positivi – ha detto il romano, autore anche di una simulazione da 14 giri in 1’39 e mezzo di media – Non abbiamo riscontrato criticità, e non abbiamo usato la morbida sul finale a differenza degli altri perché non penso serva ad eccezione della qualifica”.

Turno tutto sommato positivo anche per Lorenzo Baldassarri e Franco Morbidelli, rispettivamente dodicesimo (+0.959) e tredicesimo (+1.001). Per il capitolo “chi sale e chi scende”, segnaliamo il decimo tempo di Alex Marquez, al quale fanno da contraltare le prestazioni di Kallio e Rins, ai margini della zona punti in quattordicesima e quindicesima posizione rispettivamente.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti