Tu sei qui

Moto3, Assen: Kent in fuga, Fenati secondo

FP1: tempo da pole per il leader. Bastianini sesto, Locatelli ottavo

È stato Danny Kent il protagonista assoluta della prima sessione di prove della Moto3 ad Assen. Il britannico leader in campionato ha fermato il cronometro sul tempo di 1’42.362, ad un decimo dal best lap di categoria (1'42.240 di Jack Miller), rifilando distacchi pesanti alla concorreza. Il tempo di Kent, a rigor di cronaca, non nasce da un parziale in particolare, quanto dalla costanza in tutti i settori, aspetto sotto il quale gli altri piloti hanno evidenziato prestazioni altalenanti.

Un problema comune nel gruppo degli inseguitori, dove figurano 15 piloti in un secondo. Al comando di questo plotone troviamo Romano Fenati, autore di una partenza lanciata ma comunque a +0.625 da Kent, un distacco accusato quasi interamente nel primo settore. “Siamo partiti bene, soprattutto con la gomma da gara sul finale – ha spiegato – Ho fatto un errore alla prima curva dell’ultimo, quindi si poteva fare un tempo migliore. Resta margine, ma come inizio siamo soddisfatti”.

L’ascolano su KTM ha preceduto le Honda di Navarro (+0.706), Quartararo (+0.841) e Vazquez (+0.841), mentre Enea Bastianini è in sesta posizione provvisoria, a +0.893. Il riminese deve ancora sistemare T1 e T3. Nella Top 10 anche il suo compagno di squadra Andrea Locatelli, ottavo (+1.253). Niccolò Antonelli, tre decimi più lento del connazionale, ha invece chiuso con il quindicesimo tempo.

Più attardati gli altri “azzurrini”: Francesco Bagnaia è 21º (+1.996), Alessandro Tonucci 27º. Turno in salita per Andrea Migno e Matteo Ferrari, rispettivamente in 28º e 32º, ed entrambi autori di cadute senza conseguenze. Trentaquattresimo tempo per Stefano Manzi, a quasi quattro secondi dai primi.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti