Tu sei qui

Triumph Speed Triple: la Nuda si evolve

FOTO SPIA -Versione praticamente definitiva: il motore potrebbe arrivare a 140 cavalli

Triumph Speed Triple: la Nuda si evolve

Il mondo delle maxi naked, nel corso degli ultimi anni, ha vissuto una grande evoluzione, portando sul mercato modelli sempre più evoluti, potenti e tecnicamente avanzati.

Alcune potrebbero esser considerate alla stregua di supersportive spogliate e con il manubrio alto. Basti pensare alla S1000R di casa BMW, la Superduke di KTM, così come la Tuono o il Monster 1200 S. Negli ultimissimi anni la corsa all'oro prestazionale ha portato a nuovi modelli. Mancava Triumph, con la sua Speed Triple, ma le cose - evidentemente - stanno cambiando anche ad Hinckley.

Dopo la Street Triple, ecco la sorella maggiore in procinto di svelarsi. Una evoluzione per il 2016 che gli appassionati del marchio della Regina stavano attendendo. I nostri colleghi di Bike Social l'hanno fotografata praticamente in versione definitiva, senza camouflage, sia in versione base che nella versione R, dotata oltretutto di accessori, come la borsa serbatoio. Evoluzione con dettagli stilistici più che dal punto di vista tecnico.

Partiamo dal motore e dal telaio; quest'ultimo era stato completamente rinnovato nel lontano 2011, e sembrerebbe rimasto inalterato per questa versione. Uguali anche le sospensioni con le Showa per la base e le Ohlins per la R. Il cambiamento più evidente riguarderebbe dunque l'adozione delle pinze freno Brembo per la base, che ora adotta le stesse della R.

Il propulsore da 1050 cc tre cilindri invece, sembrerebbe rivisto più in profondità. I coperchi della frizione e l'alternatore sono stati ridisegnati. Il lavoro dei tecnici si sarebbe concentrato sul miglioramento delle emissioni per poter tenere questa unità anche negli anni a venire.

Fly-by-Wire e controllo di trazione verranno introdotti per offrire quindi sia il controllo di trazione che la possibilità di avere diverse mappature. Rumors parlano anche di un implementazione della potenza, che dovrebbe toccare quota 140 cavalli.

Dal punto di vista stilistico quindi, cosa è stato modificato? Quasi tutto. Attenzione però, perchè sembrerebbe più una evoluzione che una rivoluzione. Nuovi i fari, con proiettori a goccia disposti su di un alloggiamento totalmente nero. Presente anche un piccolo cupolino a protezione della strumentazione, che incorpra anche una presa d'aria.

Gli specchi sono stati posti alla fine del manubrio, montati sui nottolini, in stile Honda RCV-S. Nuovo sembrerebbe anche il serbatoio, cosi come il puntale (presente solo nella versione R). Nuova anche la sella e la coda, come i terminali di scarico, ridisegnati ed in alluminio spazzolato.

L'attesa dunque sembra esser vicina alla conclusione per gli appassionati di casa Triumph. Dopo la nuova Bonneville e la rinnovata Tiger Explorer, ecco in rampa di lancio la nuova Maxi Naked. La vedremo ai prossimi Saloni o addirittura prima? Rimaniamo in attesa...

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti