Tu sei qui

MotoGP, Ducati: ad Assen per dimenticare Barcellona

Iannone: "pista ostica in passato ma ora abbiamo la GP15". Dovizioso: "importante tornare sul podio"

A Barcellona la Ducati aveva sofferto più di quanto di sarebbe aspettata, anche se una buona notizia era arrivata da Iannone che anche senza salire sul podio era riuscito a salire in terza posizione nella classifica iridata. Dovizioso invece era caduto, collezionando il secondo zero consecutivo. Ora arrivare Assen, una pista in cui la Desmosedici in passato aveva solitamente faticato ma con la GP15 ogni cosa è diversa.

I due Andrea in Olanda dovranno ritrovare quella fiducia che è mancata in Spagna, tenendo sempre un occhio puntato al cielo. Il meteo per il weekend non è infatti troppo incoraggiante e probabilmente bisognerà fare i conti con la pioggia.

Spero che ad Assen la Desmosedici GP15 si comporti meglio che a Barcellona, perché quello in Catalogna è stato un weekend abbastanza complicato sia per me che per la mia squadra e in Olanda voglio migliorare il mio risultato - afferma Andrea Iannone - Qui ho vinto in Moto2 nel 2010 e il circuito mi piace molto, ma negli anni precedenti Assen si è rivelata una pista piuttosto ostica per Ducati. Quest’anno abbiamo a disposizione una moto nuova, che ha ancora molto potenziale da sviluppare, e sono certo che la GP15 ci permetterà di lottare ancora per delle posizioni importanti”.

Per Andrea Dovizioso il primo obiettivo è tornare ai livelli a cui aveva abituato nelle prime gare. Al Mugello era stata colpa della sfortuna, in Spagna ha ammesso l’errore ma ora è venuto il momento di cambiare pagina.

Sono rimasto deluso dalla mia caduta di Barcellona perché potevamo guadagnare punti preziosi per il campionato, ma sono anche contento del lavoro che stiamo facendo e che mi mette nella posizione di lottare per il podio a ogni gara - il suo commento - Assen sarà importante per noi per tornare sul podio e confermare tutta la nostra velocità. La pista olandese è molto particolare a causa del suo layout, ma anche per il meteo che normalmente troviamo durante il weekend di gara. In ogni caso dobbiamo pensare positivo, abbiamo una moto molto veloce e sicuramente saremo competitivi”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti