Tu sei qui

STK600,Misano: vittoria di Caricasulo

GARA- Il pilota Honda si aggiudica la volata su Tuuli, Razgatlioglu terzo è Campione europeo

Weekend decisamente da incorniciare per il giovane Federico Caricasulo, che porta a casa la prima vittoria nella ressegna continentale riservata alle Stock600. Una gara condotta in modo intelligente dal ravennate che nelle ultime battute ha saputo scegliere il momento giusto per aggiudicarsi la volata e spezzando il dominio di Toprak Razgatlioglu che con il terzo posto di oggi ha di che consolarsi, portando a casa lo scettro di Campione con due gare di anticipo.

LA GARA - Allo scattare del semaforo è un lesto Michael Ruben Rinaldi, partito dalla prima fila con il terzo tempo, a fiondarsi in testa alla prima staccata seguito a ruota dal compagno di marca Razgatlioglu. Da segnalare una maxi carambola dopo la partenza, che vede in fondo al gruppo coinvolti cinque piloti.

I due tentano subito lo strappo nel tentativo di fare il vuoto alle spalle, ma dopo pochi giri il gruppo ad inseguire ricuce il distacco formando così un trenino di cinque piloti in bagarre, con il finlandese Niki Tuuli scatenato negli attacchi, e con Caricasulo a chiudere in coda, in atteggiamento più attendista. Nel frattempo alla testa è Razgatlioglu che al sesto passaggio si pone al comando con una staccata alla Quercia e piazzandosi davanti a Rinaldi. Posizioni che si cristallizzano per poche tornate e poi di nuovo bagarre, con il turco del team Puccetti che perde posizioni ed è quarto e con Tuuli e Caricasulo in testa a battagliare. All'ultimo passaggio è proprio il ravennate che affonda i freni sulla Yamaha R6 del rivale e si porta al comando, riuscendo a gestire il ritorno degli avversari e transitando primo sotto la bandiera a scacchi. Il campione in carica della Supersport italiana, sugella così una gara fatta di tattica e grinta. Un successo che interrompe l'imbattibilità di Razgatlioglu che in stagione sin qui aveva centrato cinque successi consecutivi, iniziati dalla doppia gara di Aragon. Razgatlioglu comunque ha di che essere felice con il titolo europeo arrivato a due prove dal termine, con un terzo posto giunto nelle ultime battute e che potrebbe tradursi in una wild card in Stock1000 nel prossimo round in Spagna a Jerez. Beffa per il nostro Michael Ruben Rinaldi, quarto per appena 0.080 millesimi. Quinto a seguire Andrea tucci, davanti a Luca Vitali e Davide Stirpe. Cristopher Gobbi, Nicola Morrentino e Alessandro Zaccone colorano una top ten di tricolore con ben otto piloti nei primi dieci. Un bel segnale in vista del futuro per il nostro motocilismo.

Di seguito l'ordine di arrivo del Gp delle Riviera di Rimini classe Stock600:



 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti