Tu sei qui

STK1000,Misano: Savadori non fa sconti

QP- Il cesenate su Aprilia RSV4 in pole position davanti alle Ducati di Jezek e Raffaele De Rosa

Prove perentorie per Lorenzo Savadori, che con la pole di Misano sale il primo gradino che potrebbe potarlo a metter un sigillo  importante in vista della vittoria finale di campionato. Per lui una prima posizione che arriva al termine di prove combattute sul coriaceo Ondrej Jezek. Con il tempo di 1.36"384 Lorenzo pone quasi quattro decimi tra lui ed il rivale ceco, il quale incappato in una scivolata sul finale di turno, ha perso le condizioni ideali per tetare di arginare il passo dello scatenato Savadori. Dietro i primi due, con il terzo crono una prima fila carica di aspettative per Raffaele De Rosa. Il campano, ormai in pianta stabile tra i primi di categoria attende il primo successo di stagione, cosa però al momento non semplice di fronte alle prestazioni dell'Aprilia numero 32. Domani potrebbe essere lotta a tre, anche se i primi due sembrano avere qualcosa in più nel taschino del passo di gara. Dopo De Rosa, scalando di una posizione l'altra Aprilia Nuova M2 di Kevin Calia (+0.587) che precede le Yamah R1 di Coghlan (+0.693) e Guarnoni (+0.897). Fabio Massei e Federico D'Annunzio precedono Roberto Tamburini. Per il diretto rivale di Savadori (i due sono separati in classifica da 25 lunghezze) nella corsa al titolo, prove travagliate, con lunga sosta ai box, solo un nono riferimento a +1.415 dalla pole. Per lui domani ci sarà da sudare per riagguantare i primi in griglia, sperando in una buona partenza. Da segnalare la caduta di Luca Salvadori, che a 5 minuti dal termine delle prove ha costretto i commissari alla bandiera rossa.

Di seguito l'ordine di partenza per la gara di domani:

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti