Tu sei qui

CIV, Mugello: Pirro batte il cinque

Doppietta e titolo Italiano ad un passo. Di Giannantonio nuovo leader in Moto3

CIV, Mugello: Pirro batte il cinque

Nulla sarebbe da dare mai per scontato quando si tratta di gare in moto, ma nel terzo appuntamento stagionale con il CIV tutto secondo pronostico, quanto meno nella classe SBK. Con la doppietta sui saliscendi del Mugello, Michele Pirro porta a cinque il numero di vittorie (su sei gare) e consolida ulteriormente la sua supremazia in classifica e già nel weekend di Imola, a luglio, può laurearsi campione Italiano quando poi mancherà solo l’ultimo round, sempre in terra toscana a metà ottobre per chiudere la stagione.

Una doppia affermazione che stavolta al giro di boa della stagione ha avuto il risultato in bilico fin sotto la bandiera a scacchi. Ad aggiungere pathos alle gare del weekend ci hanno pensato avversari tosti come Roberto Tamburini ed Ivan Goi. Per il primo, una Gara 1 che lo ha visto battagliare fin sotto la bandiera a scacchi e per poco non è riuscito a centrare il colpaccio. Il pilota su BMW, impegnato anche nel mondiale Superstock ed in lizza con Savadori per il titolo di categoria, ha dato vita ad un bel duello con Pirro. Un confronto che negli ultimi giri ha vissuto di sorpassi e staccate sul filo del rasoio che alla fine hanno premiato il pilota su Ducati Barni, che ha avuto ragione sul rivale per 0.024 millesimi. Terzo Alessandro Andreozzi su Aprilia staccato di 14 secondi dai primi due.

In Gara 2 invece, con pista bagnata e che man mano andava asciugandosi, è stato il compagno di squadra Ivan Goi ad rendere la vita difficile a Michele Pirro, che sul finale l’ha spuntata per poco più di due decimi. Terzo posto per un’altra Ducati, che fa tripletta con Simone Saltarelli. Per Michele, che comanda la classifica con 44 punti di vantaggio proprio su Goi, basteranno 6 punti guadagnati sul secondo per far suo il "tricolore".

MOTO3 – Nella classe cadetta colpi di scena a ripetizione sia in gara che sul fronte della classifica di campionato. Gara 1 ha visto il nuovo duello tra i due rivali per la corsa al titolo. Marco Bezzecchi e Fabio Di Giannantonio si sono dati battaglia già al via, quando Bezzecchi ha sopravanzato sullo stacco iniziale il rivale. Per i due da metà gara è stata fuga che si è risolta all’arrivo per soli 0.113 decimi a scapito di Di Giannanotnio. In Gara 2 la pista resa viscida dalla pioggia tradisce Bezzecchi (e non solo lui), che con una caduta perde gara e testa della classifica. Con la vittoria andata a Anthony Groppi davanti a Fabio Spiranelli e Manuel Bastianelli, è Di Giannantonnio che chiuderà al quarto posto a portarsi in testa alla classifica di campionato per sette lunghezze.

In Supersport Roccoli, dopo essersi aggiudicato la pole fa doppietta e consolida il primato in classifica davanti a Marco Bussolotti, oggi due volte terzo e Roberto Mercandelli. In PreMoto3 un’altra doppietta, stavolta per Celestino Vietti Ramus nella categoria riservata alle 4 T, mentre per ciò che riguarda le 2 tempi Gara 1 a Leonardo Taccini, giovane promettente seguito da Michel Fabrizio, secondo poi in gara 2 beffato da Lorenzo Bertalesi.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti