Tu sei qui

Anche GPOne in gara al National Trophy

Doppio round al Mugello in concomitanza col CIV, Luca Bono correrà con i nostri colori

Questo week end all'autodromo del Mugello tornano in gara i piloti del National Trophy, il campionato organizzato dal Moto Club Spoleto che anche in questa circostanza si presenta al via con le griglie al completo in entrambe le cilindrate. L'appuntamento toscano vale doppio, infatti si correranno due round: sabato il terzo e domenica il quarto, sarà quindi una tappa fondamentale per il trofeo che, come noto, si corre in concomitanza con il CIV.

Saremo in gara anche noi di GPOne con il nostro velocissimo tester Luca Boni che difenderà i nostri colori.

Si giunge al giro di boa del torneo con le classifiche che iniziano a prendere una fisionomia abbastanza definita, anche se sarà proprio questa tappa a dire quali saranno definitivamente i piloti che puntano al titolo, infatti i cinquanta punti in palio fra sabato e domenica, se da una parte potrebbero rimettere in gioco qualche pilota che non è partito con il piede giusto, dall'altra potrebbe consolidare definitivamente i valori sin qui espressi.

Nella classe 600, quasi un monomarca Yamaha, il romano Daigoro Toti, grazie alla vittoria di Misano e al secondo posto di Vallelunga, ha ben sedici punti di vantaggio sul romagnolo Massimiliano Spedale, salito sul terzo gradino del podio nella gara romana dopo il quarto riportato nella tappa casalinga. Il terzo posto della classifica generale è occupato dal vincitore di Vallelunga Matteo Gollini che nella circostanza ha pienamente riscattato la sfortunata prova adriatica e proprio per l'emiliano, questo doppio appuntamento, potrebbe essere la grande occasione per recuperare i punti di ritardo. Stando a quanto visto fino adesso, i tre, sembrano avere qual'cosa in più degli avversari, anche se fra gli inseguitori ci sono piloti di provata esperienza come Gennaro Romano, un po' in ombra a Vallelunga, dopo l'ottimo podio di Misano, Marcello Brignoli e Marco De Luca, appaiati in quinta posizione e sempre presenti nelle parti alte delle classifiche delle gare sin qui fatte.

Più definita, almeno stando a quanto visto fin qui, la situazione della classe 1000 SBK, con il romano Andrea Di Giannicola (BMW) e il bolognese Alessandro Valia (Ducati) che con una vittoria e un secondo posto ciascuno, condividono la testa della classifica e hanno già distanziato notevolmente il gruppo degli inseguitori capitanato dal vicentino Luca Bono (Ducati) che dopo due gare ha già un ritardo di ben 24 punti. Ancora più indietro seguono Daniel Sanca (BMW), Paolo Mauri (Ducati) e i due portacolori del Moto Club Spoleto Roberto Festa (Kawasaki) e Alessio Velini (BMW). Proprio per il pilota di Assisi, partito con forti velleità, la tappa toscana sarà l'ultima chance per agganciare il treno dei battistrada, dopo lo sfortunato zero riportato a Vallelunga.

Correndo sia il sabato che la domenica, il programma della manifestazione è intensissimo e si aprirà giovedì 11 alle 15.30 con le operazioni preliminari e le verifiche tecniche che proseguiranno anche venerdì quando si effettueranno i turni delle prove libere previsti per la 600 alle 9.25 e alle 14.00 e alle 9.55 e 14.25 per la 1000.

Le prove ufficiali si terranno su un turno unico alle 11.10 e 11.40 rispettivamente per la 600 e per la 1000. Le gare valide per il terzo round del campionato si svolgeranno alle 16.50 (classe 600) e 17.35 (classe 1000). Domenica il quarto round si aprirà con la gara della 600 alle ore 10.35 a seguire alle 11.20 la 1000.

Per tutte le informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale www.nationaltrophy.it.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti