Tu sei qui

MotoGP, Rossi: bisogna migliorare nelle prove

Jorge all'attacco a Barcellona: "non credevo fosse possibile vincere 3 volte di fila"

Il nemico è alla porta, anzi è in casa. Valentino Rossi e Jorge Lorenzo sono in testa al Mondiale e a separarli, dopo sei gare, ci sono solo 6 punti. Sembra di avere fatto un salto indietro nel passato, quando l’italiano e lo spagnolo sulla stessa moto e nella stessa squadra si giocavano il titolo. I due si conosco bene e la rivalità interna mette un pizzico di pepe alla sfida.

Al momento il favorito è Lorenzo, reduce da tre successi consecutivi che hanno permesso di ridurre velocemente il gap da Rossi. Il Dottore è chiamato a una risposta, che dovrà costruire nei turni di prove libere, perché negli ultimi GP ha dovuto fare i conti con qualifiche disastrose o quasi, che ne hanno poi giocoforza condizionato la gara.

Penso che quello di Barcellona sarà un altro bel Gran Premio, sembra che tutte le gare lo siano quest’anno - le parole di Valentino Rossi - Le tre principali case sono più o meno allo stesso livello e ogni domenica puoi aspettarti di tutto. Mi piace Barcellona, è una delle mie piste preferite, è sempre difficile essere veloci su questo circuito a lo scorso anno vi ho corso una delle mie gare migliori e quest’anno sono in gran forma. Dobbiamo migliorare qualche dettaglio, trovare un migliore setup d essere più veloci in modo da partire in una posizione migliore. La M1 sta andando bene, io e Lorenzo siamo primo e secondo in campionato  e nelle ultime gare Jorge ha dato prova della competitività della moto. Siamo vicini e lavoreremo duramente per fare un bel fine settimana”.

In questo fine settimana Jorge potrà anche contare sul ‘fattore casa’ sulla pista di Barcellona. Se allungasse la fila di successi avrebbe anche la possibilità di guadagnare la testa della classifica. Senza dubbio è lui l’uomo da battere, dopo avere ritrovato la consapevolezza nei suoi mezzi.

Tre di fila sono un bel numero di vittorie. Non ho mai pensato fosse possibile dopo uno strano inizio di campionato, con alcuni problemi esterni che hanno influenzato la mia guida e i miei risultati - il commento di Lorenzo - Dopo la vittoria al Mugello, sono contento delle mie performance e anche del lavoro della squadra. Ogni cosa sta andando bene ora, sono solo 6 punti dietro a Valentino e la moto si sta comportando come piace a me. La prossima tappa è Barcellona, è come se fosse la mia gara di casa. Conosco il Montmelò molto bene, vi ho corso per molti anni, la pista è veramente bella e si adatta bene anche alla Yamaha. Darò il massimo per lottare per il podio”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti