Tu sei qui

Portimao,Stock1000: italiani dietro Jezek

Dopo i primi due turni di prove libere il pilota ceco guida la classifica davanti a De Rosa e Savadori

Portimao,Stock1000: italiani dietro Jezek

Cambia la pista, ma non i protagonisti. I piloti del Campionato delle Superstock1000 si ritrovano sul tracciato dell'Algarve, e potremmo dire, da dove si erano lasciati. Dopo i primi due turni del venerdì, troviamo lassù , i cima alla lista, dei tempi i soliti noti. Buono per il "tricolore" viene da dire, perchè, dietro al velocissimo Ondrej Jezek , portacolori della Ducati Barni, che cala la momentanea prima posizione con il tempo di 1.45"324, troviamo la pattuglia dei nostri capitanata da Raffaele De Rosa, anche lui sulla bicilindrica bolognese, ma marchiata Althea. Per lui, terzo stamane, una seconda posizione a +0.454 decimi dal pilota ceco. A seguire troviamo il capoclassifica del campionato, Lorenzo Savadori, sull'Aprilia RSV4-RF del team Nuova M2 Racing. Lorenzo, in testa nelle libere della mattina, cerca di marcare comunque stretto il leader dei tempi fermando le lancette sul crono di 1.45"811 a poco meno di mezzo secondo dalla testa. Marcatura che lo vede impegnato su più fronti, dovendo tenere a bada anche quello che è il più agguerrito rivale. Quel Roberto Tamburini, quarto su BMW, che ad oggi è stato l'unico pilota in grado di strappare la corona del vincitore a Savadori, ad Aragon alla prima gara, prima del filotto del cesenate che da Assen ha inanellato tre successi consecutivi. Chiude il trenino di piloti italiani Kevin Calia sull'altra V4 veneta, che completa le libere del venerdì con il quinto tempo a +0.786 dalla vetta. Per ciò che riguarda la top ten , da segnalare la pattuglia di piloti Yamaha che per adesso non riescono a far meglio della settima posizione di Sylvain Barrier (+1.468), che comanda un plotone di 4 cilindri di Iwata che si chiude con l'11esimo posto del nostro Luca Marconi.

In Superstock600 italiani sempre protagonisti con il miglior tempo di Ruben Rinaldi sulla Kawasaki del San Carlo Team Italia, davanti alle sorprese di giornata, lo spagnolo Augusto Fernandez dello Junior team Honda Pata e l'uruguaiano Maximiliano Gerardo, anche lui su Honda, rispettivamente in seconda e terza casella. Quarto Andrea Tucci davanti al dominatore della categoria, il turco Toprack Razgatlioglu al momento chiude in quinta posizione a +0.633 da Rinaldi.


Di seguito le classifiche, stock 1000 e 600, al termine della giornata di prove libere a Portimao



Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti