Tu sei qui

MotoGP, Lorenzo: ... e ora voglio la quarta!

"Mi sento più forte che nel 2013, la Yamaha è la moto più completa e devo approfittarne"

Partiamo da numeri: Lorenzo ha rosicchiato 23 punti negli ultimi 3 GP Rossi, tutte vinte. Nelle prime gare della stagione Jorge sembrava perduto, ora il favorito per la corsa al titolo. Ha raggiunto il milgiore stato di forma e la M1 lo asseconda alla perfezione. Guida come vuole: scappando e salutando il pubblico alle ultime curve, “è una tradizione e non voglio romperla, anche se devo stare attendo a non cadere”, scherza.

C’è poco da aggiungere alla sua forza.

Sono ai livelli del 2013, forse mentalmente ancora più forte e la Yamaha è sicuramente più veloce. In quell’anno Marquez era un debuttante e potevo compensare con l’esperienza. Il 2014 è stato l’anno di Marquez, questo sembra essere della Yamaha. Non so se a vincere il titolo sarò io o Valentino, o Marquez o le Ducati, però in questo momento la M1 è una moto completa e bisogna approfittarne”.

Come ha fatto al Mugello.

“Ho lavorato tanto sul setup, sono partito potendo contare sulla tranquillità e ho preso un bel rischio a superare Dovizioso prima dell’Arrabbiata, ma dopo in warm up volevo metterlo fra me e Iannone, che mi sembrava quello più veloce - racconta - Tre vittorie in sei gare significano qualcosa, soprattutto che la Yamaha va forte. Ogni pista fa storia a sé ma anche qui alle 14, l’ora della gara, sono stato veloce e soprattutto gli altri più lenti di me. E’ stata una gara relativamente più facile di quanto mi aspettassi”.

Il rivale ora è Rossi.

Valentino sta facendo una stagione incredibile, è l’unico a essere salito sempre sul podio - sottolinea - Non è facile recuperargli punti ma per adesso ho fatto un bel lavoro, per me Rossi è una motivazione. Per ora, perché può succedere di tutto, bisogna tenere i piedi per terra. Marquez non è fuori dai giochi, ci sono stati campionati in cui piloti hanno recuperato da ben più lontano, guasti o errori possono sempre capitare”.

Lorenzo fra due settimane sarà a Barcellona e dopo tre vittorie di fila è certo del suo obiettivo: “voglio la quarta”. Sarebbe la prima volta in carriera.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti