Tu sei qui

SBK, Bayliss KO nel flat-track, gamba fratturata

L'australiano si infortuna in prova a Sacramento nella AMA Pro Flat Track Series

Dall’asfalto alla terra, il 2015 ha marcato il rientro di Troy Bayliss sulla scena internazionale. Il 46enne australiano, già sostituto di Davide Giugliano in SBK con Ducati in Australia e Tailandia, è poi tornato alla sua nuova passione – flat-track – partecipando al circuito AMA Pro Flat Track.

Dopo aver esordito a Springfield a bordo di una Scrambler custom (senza qualificarsi per la finale, ma mostrando costanti miglioramenti sullo storico ovale da un miglio), il 21 si è iscritto anche alla gara di Sacramento. Sfortunatamente, Bayliss è caduto durante le prove, e le prime diagnosi parlando di una frattura alla gamba. Al momento, il pilota si trova in ospedale in California in attesa di ulteriori accertamenti.

Il sogno americano di Bayliss finisce, per ora, qui. Purtroppo, o per fortuna, un Pilota (notare la maiuscola) del suo rango sente sempre il richiamo della pista. Ricordiamo come, dopo averlo visto correre in SBK, lo stesso Max Biaggi ne abbia tessuto pubblicamente le lodi. Lo stesso Corsaro si sta allenando da mesi in vista di un paio di wild-card – quasi certamente Misano e Sepang – con Aprilia, nonostante le smentite via Twitter.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti