Tu sei qui

MotoGP, Marc Marquez: il mio peggior sabato

"Troppi errori ma il mio passo mi soddisfa". Pedrosa: "spero arrivino presto novità dalla Honda"

Vedere Marquez in 13° posizione è qualcosa di più unico che raro. Basti pensare che da quando Marc corre in MotoGP in qualifica non aveva mai fatto peggio di 6°, in Qatar, Mugello e Barcellona nella stagione di esordio. “Quando una cosa va storta, poi tutto va storto”, sintetizza il campione del mondo a cui toccherà una gara in rimonta.

Cosa è successo?

E’ stato un disastro. L’errore più grande l’ho fatto nelle FP3, quando non ho montato una gomma nuova. Poi nella Q1 ero fiducioso del fatto che mi sarebbe bastata una sola gomma per accedere al turno successivo. Invece ho avuto un problema che non mi era mai accaduto nelle sessioni precedenti, non avevo grip al posteriore e non sappiamo ancora il perché”.

Tutto è riconducibile a una serie di errori?

Ci siamo concentrati troppo nel lavoro sull’elettronica e per farlo avevamo bisogno di usare una gomma usata. E’ stato un errore di tutti e questo è il mio peggior sabato da quando corro in MotoGP. Ammetto che alla fine delle qualifiche ero arrabbiato, soprattutto con me stesso. Ho aspettato troppo a uscire per evitare il traffico e non ho avuto tempo per cambiare gomme. Poi mi sono tranquillizzato e ho analizzato la situazione”.

Il lavoro almeno ha portato a dei risultati?

Sono contento del mio ritmo, senza dubbio è migliore di quello che avevo a Jerez e Le Mans. Ho trovato una base che mi piace e domani nel warm up non la cambierò molto. Però partendo 13° le cose si complicano”.

Qual è l’obiettivo?

Penso di avere il passo per stare con le Ducati, ma se partirò indietro dovrò essere più veloce di loro per recuperare. Vedremo cosa succederà in partenza e poi capiremo la situazione”.

Dani Pedrosa e Marc MarquezMeglio è andata a Dani Pedrosa, anche se ha mancato la seconda fila per soli 5 millesimi. Lo spagnolo sta riprendendo il ritmo dopo la lunga assenza dalle gare.

E’ stata una qualifica difficile, erano tanti i piloti che staccavano dei bei tempi. Io stesso non ero stato mai così veloce al Mugello, purtroppo non sono riuscito a migliorarmi nella seconda uscita. Sono 7° e sfortunatamente ho davanti tutti i piloti migliori”.

Ma anche qualcuno più lento.

Su questa pista la gomma più morbida aiuta molto, ma non voglio trovare scuse perché Lorenzo e Crutchlow non ce l’hanno e sono riusciti a essere più rapidi di me”.

Hai trovato qualche miglioria per la Honda?

Ho provato due forcelloni diversi, m non so ancora quale userò in gara. Non è arrivato nuovo materiale e i problemi sono sempre gli stessi, spero arrivi qualche novità presto”.

Quali sono i riscontri dal braccio?

Positivi, migliora giorno dopo giorno”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti