Tu sei qui

MotoGP, Microfrattura all'omero per Iannone

"L'edema mi provoca molto dolore". Dovizioso: "al Mugello saremo veloci". In gara anche Pirro

Il Gran Premio del Mugello sarebbe dovuto essere una grande festa per Ducati, ma la sfortuna ci ha messo lo zampino. Andrea Iannone poche settimane fa in una caduta durante dei test sulla pista toscana aveva rimediato una sublussazione alla spalla sinistra. A Le Mans aveva corso stringendo i denti, ma il dolore negli scorsi giorni lo ha convinto a ulteriori controlli e una risonanza magnetica ha evidenziato una microfrattura alla testa dell’omero.

Il pilota di Vasto dovrà quindi affrontare un altro fine settimana complicato, in cui le condizioni fisiche saranno un’incognita.

Sicuramente domenica correrò al Mugello ma difficilmente sarò al 100% delle condizioni fisiche - spiega Iannone -  Da un paio di giorni avevo smesso di prendere gli antidolorifici e ieri sono stato sottoposto ad una risonanza magnetica. Purtroppo mi hanno trovato una microfrattura alla testa dell’omero, e sinceramente è stata una brutta sorpresa. L’edema mi provoca ancora molto dolore e sto continuando a fare terapia laser per cercare di farlo assorbire prima possibile. Comunque stringerò i denti come ho fatto a Le Mans, perché è troppo importante per me e per Ducati fare una bella gara davanti al pubblico del Mugello”.

In perfetta forma invece è Andrea Dovizioso che può contare sulle buone sensazioni ottenute durante le prove sul circuito toscano. Il pilota di Forlì arriva dal quarto podio stagionale a Le Mans e la gara di casa potrebbe essere quella giusta per puntare ancora più in alto.

Credo che al Mugello potremo essere competitivi perché recentemente abbiamo fatto dei test su questa pista e siamo stati veloci - la sua previsione - In più c’è tanta motivazione nella squadra: siamo al Mugello ed è la gara di casa per Ducati, e quindi abbiamo tutti uno stimolo in più per far bene. Nell’ultima gara ci è però mancato ancora qualcosa e quindi dovremo continuare a lavorare con impegno durante il weekend”.

I due Andrea troveranno Michele Pirro a dare loro man forte. Il collaudatore Ducati è alla prima wild card stagionale e sarà in sella a una GP15 come i piloti ufficiali.

Sono molto contento di fare la prima wild card di quest’anno al Mugello, ed è anche una grande emozione per me correre per la prima volta con la GP15 - dice -  In cinque gare la nuova Desmosedici ha già fatto cinque podi, dimostrando di essere molto competitiva e quindi è una bella responsabilità per me, ma con il Ducati Test Team abbiamo sempre lavorato bene sullo sviluppo della moto e quindi sono fiducioso di poter fare un buon risultato”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti