Tu sei qui

MotoGP, Iodaracing perde il main sponsor

Octo non rinnova il contratto e aumenta la sua presenza sulla Ducati Pramac

Il team Iodaracing si presenterà al Mugello senza l’attuale main sponsor, Octo. Il team di Giampiero Sacchi - che schiera Alex De Angelis in MotoGP e Florian Alt in Moto2 - aveva trovato l’investitore lo scorso anno in occasione del GP di Italia e, come riportato da Speedweek, era stato firmato un contratto della durata di un anno. Al suo interno c’erano alcune clausole per il rinnovo che, a quanto pare, non sono state rispettate e lo sponsor ha deciso di non continuare ad appoggiare la squadra.

Octo, quest’anno, aveva deciso di intensificare la sua presenza in MotoGP comparendo anche sulle carene del team Pramac Ducati. Per le prime gare il marchio è comparso sui codoni delle Desmosedici di Petrucci ed Hernandez, ma ora potrebbe trovare maggiore spazio sulle carene della squadra italiana proprio a partire dal Mugello. Le due operazioni non hanno comunque un legame diretto l’una con l’altra, per intenderci non si tratta di un ‘furto di sponsor’.

Fonti interne del team Iodaracing assicurano che comunque il programma per la stagione in corso non è nessun modo in discussione, conoscendo da tempo i termini dell'accordo con Octo.

Ora Iodaracing dovrà riempire lo spazio vuoto sulla carena, perché una stagione in MotoGP ha costi molto alti e senza finanziatori l’impegno è difficile da portare avanti. Soprattutto in previsione futura. Carmelo Ezpeleta, Ceo di Dorna, ha infatti dichiarato che dal 2017 l’obiettivo è quello di avere 24 piloti in pista contro i 26 attuali. Ciò significa che qualche posto dovrà essere lasciato libero, anche perché KTM ha deciso di entrare nel motomondiale con una squadra interna e non appoggiandosi a una struttura esistente. Per ora, i due team in una posizione più difficile sembrano essere Iodaracing e l’AB Motoracing di Karel Abraham.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti