Tu sei qui

SBK, Sykes: pole con record? Una bella sorpresa

"Senza alcuni errori, potevo anche scendere a 1'26. Domani me la giocherò con Rea"

Se, calcolando l’ordine di arrivo in gara, Tom Sykes è sotto 10-0 nel confronto diretto con Jonathan Rea – e, visti i risultati del nordirlandese, non è il solo – a Donington il vice-campione ha pareggiato i conti (2-2) in Superpole, cogliendo la 26ª pole position in carriera. Il britannico, vincitore qui negli ultimi due anni, ha dunque confermato la grande intesa con l’ottovolante di East Midlans. Il nuovo best lap di categoria, 1’27.041 (tre decimi più veloce del record precedente) ha poi rappresentato la proverbiale ciliegina sulla torta.

“Avevo fatto bene i miei calcoli – ha dichiarato Sykes a caldo – Un po’ mi sentivo che sarebbe successo. Tutti erano già andati più veloci questa mattina con gomme da gara e, quando ho passato il traguardo, vedere un 1’27.0 sul cruscotto è stato molto bello”.

Per Sykes, che ha più volte espresso scetticismo sul nuovo regolamento, la pole position odierna ha ancora più importanza.

“Battere il record di due anni fa, con un regolamento più restrittivo, mi ha sorpreso – ha commentato – Nonostante questo, penso che sarebbe stato possibile scendere a 1’26. In tre occasioni – all’Old Hairpin, alla esse Fogarty, ed alla Melbourne – sono andato leggermente fuori traiettoria. D’altronde, con la gomma da qualifica devi cambiare il modo di affrontare le curve in ingresso, ha talmente tanta trazione cambia il bilanciamento della moto, spingendo molto sull’anteriore”.

Pur avendo mancato l’impresa per soli 71 millesimi, Sykes si può consolare con gli ottimi riscontri raccolti durante la FP4, dove ha compiuto una simulazione da 10 giri in assetto da gara, inanellando nove tornate, otto delle quali consecutive, con un passo di 1’28 medio, il più rapido visto fin qui.

“Giugliano sta guidando molto bene, ma credo che domani me la giocherò con Rea, anche se qui ci sono tanti piloti competitivi in assetto da gara – ha detto Sykes – La mia ZX-10R però sembra a posto indipendentemente dalle temperature”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti