Tu sei qui

CIV, Vallelunga: assolo di Pirro

Gara 1 - Netta affermazione del pilota Ducati che regola Tamburini e Goi

Pole position e vittoria con distacco. Michele Pirro si impone di forza nel secondo appuntamento del CIV in scena sull’autodromo di Vallelunga. Una gara che ha ben poco da raccontare, merito della netta superiorità mostrata dal pilota del Team Barni, che allo scattare del semaforo ha salutato la compagnia ed ha trasformato la terza prova della rassegna italiana in un monologo. Troppo netta la differenza di passo tra lui ed i suoi più diretti inseguitori, con il ritmo che si è mantenuto costantemente su livelli dell' 1.37” basso per gran parte della gara. Solo a due giri dalla fine ha alzato il crono portandolo sul 39”. L’unico brivido, Michele lo ha vissuto attorno alla decima tornata, quando una violenta sbacchettata sulla linea d’arrivo lo ha costretto a pelare sul gas della sua Panigale. A parte questo intoppo tutto è filato via senza particolari sussulti, almeno per ciò che concerne la vittoria. Alle spalle del pilota di S.Giovanni Rotondo il pur bravo Roberto Tamburini (a +5.167), che piazza la sua BMW in seconda posizione e condisce la prestazione con il giro veloce in 1.37"231. Al debutto stagionale al CIV, Roberto, che molto probabilmente disputerà la restante parte di campionato sulla BMW del team MotoXracing, si è subito imposto in questa parte del weekend, mettendo a segno la pole provvisoria del venerdì e partendo in seconda casella oggi. Prestazioni ancora però non sufficienti per impensierire il leader di gara, ma velocità e talento non mancano e si potranno avere delle sorprese nel prosieguo della stagione .

In terza posizione troviamo un inossidabile Ivan Goi (+5.779). Il campione in carica è partito un po’ a rallentatore, ma giro dopo giro ha ritrovato il feeling con la sua Ducati, riuscendo a ricucire lo strappo dal secondo e inanellando un serie di veloci run secondi al solo imprendibile Pirro. Un piccolo errore alla Campagnano, quando era in lotta con Tamburini per il secondo gradino del podio, non gli ha consentito di giocarsi le sua chances fino sotto la bandiera a scacchi. Solo quinto oggi il vincitore di Misano1 Fabrizio Perotti, mentre sesto e settimo si classfica il duo Yamaha con Jeremy Guarnoni e Sylvain Barrier.

In Moto3 è Fabio Di Giannantonio ad imporsi, davanti a Fabio Spiranelli ed Anthony Groppi. Fuori nelle prime battute il poleman Marco Bezzecchi, la gara ha visto una lotta a tre fin sotto la bandiera a scacchi, con “Diggia” che ha la meglio su Spiranelli con una bella manovra alla “esse”. Per lui prima vittoria in stagione che gli consegna la testa del Campionato davanti allo sfortunato Bezzecchi.

In SS uno spettacolare duello tra Massimo Roccoli e Stefano Cruciani si è risolto i volata a favore di quest’ultimo che ha la meglio sul pilota MV per 0.087 millesimi. Dietro, vicino ai primi due si posiziona Andrea Boscoscuro staccato di 0.410.

Tra i giovanissimi della PreMoto3 vittoria di Stefano Nepa nella categoria 4T, mentre Leonardo Tacchini, giovane che sta crescendo sotto l'ala di Michel Fabrizio, porta a casa la coppa nella 2T.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti