Tu sei qui

Moto3, QP: Quartararo batte anche la pioggia

Un solo giro prima del diluvio, il francese in pole. Bagnaia terzo, Fenati quinto. Kent in coda

Un cielo minaccioso ha accolto i piloti della Moto3, in pista a Le Mans per le qualifiche. Con qualche goccia segnalata alle curve 6 e 7, la strategia obbligata era una soltanto: spingere forte e subito. Tutti i piloti si sono così gettati in pista all’apertura della pit-lane con gomme da asciutto per cercare da subito il tempo. Di fatto, è stato possibile percorrere solo un giro prima del peggiorare del meteo, con un vero e proprio acquazzone. Nella sessione “lampo” (perdonateci il gioco di parole), il più veloce è stato il pilota di casa Fabio Quartararo, alla seconda pole position stagionale, con un 1’44.763.

Il rookie francese è anche incappato (come Martin, Navarro ed Oliveira) in una scivolata nel giro di rientro, venendo colpito duramente dalla ruota posteriore alla mano destra. Dopo qualche attimo di paura, le condizioni del pilota sono risultate ben meno gravi del previsto.

Bravi a sfruttare la situazione concitata a proprio favore anche Navarro (+0.122) e Francesco Bagnaia (+0.694), anch’essi in prima fila. Seguono Jakub Kornfeil, Romano Fenati (quinto a +0.902), Jules Danilo, e Niccolò Antonelli (settimo, +0.926). Chiudono la Top 10 Oliveira, Viñales e Suzuki.

Dodicesimo tempo per Matteo Ferrari alle spalle di una sorprendente Maria Herrera e davanti ad Andrea Locatelli e Stefano Manzi. Sedicesimo (+2.367) Andrea Migno. Hanno invece pagato l’arrivo della pioggia a caro prezzo, tra i protagonisti del campionato, Enea Bastianini (18º), McPhee (18º) Binder (25º), Masbou (26º), Vazquez (29º), ed il leader Kent (31º). In pista col bagnato solo Oettl, Suzuki, Gardner, e Locatelli.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti