Tu sei qui

MotoGP, Dovizioso: Jerez difficile, ma ho fiducia

"Le gomme si usurano molto". Iannone: "abbiamo il potenziale per fare bene anche se sarà complicato"

Arriva un’altra prova per la Ducati sull’asfalto di Jerez, una pista in cui la Desmosedici in passato ha sempre avuto qualche difficoltà. Ora però le cose sono cambiate e nei primi tre GP della stagione la GP15 si è dimostrata una moto non solo veloce ma anche eclettica. Dimostrazione ne è il fatto che Andrea Dovizioso è sempre salito sul podio e Iannone occupa il terzo posto nella classifica generale.

Le aspettative sono alte anche in terra di Spagna e il meteo promette bel tempo per il weekend, le condizioni migliori per portare avanti il lavoro su una moto ancora molto giovane. Allo stesso tempo, sarà un’ottima occasione per verificarne la competitività su un tracciato difficile sulla carta, tenendo presente che i piloti saranno impegnati nei test anche il lunedì.

Jerez è una delle piste più difficili per Ducati e per me, soprattutto perché le gomme si usurano molto – le parole di Dovizioso - ma i risultati delle prime tre gare mi danno molta fiducia perché mi sembra che la GP15 vada molto forte su tutti i tracciati a conferma del fatto che stiamo lavorando bene. Vado quindi a Jerez convinto di poter ottenere un buon risultato anche in questa gara”.

Andrea Iannone ha un migliore rapporto con Jerez e vuole sfruttarlo per risalire ancora una volta sul podio.

Jerez è un circuito dove ho già vinto una gara nel 2011 in Moto2, ed è una pista che mi piace – afferma - Ci saranno tanti piloti competitivi e veloci e quindi bisognerà sicuramente lavorare al meglio per sfruttare tutto il potenziale della squadra e della moto. Non sarà un weekend facile, però abbiamo il potenziale per fare bene ed io ci proverò come sempre”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti