Tu sei qui

MotoGP, Rossi e Marquez: così uguali, così diversi

Dopo il GP di Aregentina, Valentino e Marc raccontati attraverso i loro sorpassi più celebri e controversi

Rossi e Marquez, amici e nemici, non potrebbe essere diversamente ora che sono in lotta per un titolo per cui si passa sopra a tutto. Marc ha sempre visto in Valentino un riferimento, il Dottore ne era lusingato, ma era facile mantenere l’equilibrio quando la lotta non era diretta. Era successo anche con Gibernau, Sete andava a Ibiza con l’italiano, poi l’idillio finì e i due non si riavvicinarono più. Non c’è da stupirsi, in pista non si possono avere amici, ma avversari da rispettare o meno.

Per un certo verso Rossi e Marquez sono molto simili: amano il corpo a corpo e portano la lotta fino al limite del regolamento, conoscono i trucchi del mestiere e non si fanno problemi a usarli. I campioni sono così, vogliono solo vincere e non ci si può stupire. Come è normale che le tifoserie gridino accuse o prendano le difese quando si arriva al contatto.

È successo anche dopo il GP dell’Argentina: il popolo giallo ha sostenuto la correttezza della manovra del Dottore, quello rosso ha messo in dubbio le sue traiettorie. Ci sono le immagini, Valentino è stato scagionato dalla Direzione Gara, ma nessuno convincerà mai uno delle due parti del contrario. Sono le corse, ragazzi, e Marquez e Rossi sono due ossi duri.

Ripercorriamo insieme alcuni degli episodi più ‘caldi’ della loro carriera.

Valentino Rossi e Sete Gibernau a Jerez2005 Jerez – Rossi vs Gibernau: all’ultima curva lo spagnolo arriva in testa all’ultima curva e stringe la traiettoria sicuro di potere vincere la gara. Niente di più sbagliato: Il Dottore si butta all’interno, gli rifila una spallata e va a vincere.

2008 Laguna Seca – Rossi vs Stoner: il sorpasso al cavatappi è entrato – nel bene e nel male – nella storia e non ha bisogno di essere raccontato. Valentino taglia la celebre chicane e spinge all’esterno il rivale. L’australiano si infuriò e reclamò per la scorrettezza della manovra.

2009 Barcellona – Rossi vs Lorenzo: non ci fu nessun contatto, ma la grinta agonistica di Valentino raggiunse uno dei massimi livelli nel GP di Catalogna. Un ultimo giro in apnea con continui sorpassi e quello decisivo e quasi impossibile all’ultima curva dell’italiano sul maiorchino.

2011 Jerez – Rossi vs Stoner: andò male a Valentino nel GP di Spagna, quando sul bagnato sbagliò un sorpasso su Casey. Rossi scivolò e trascinò a terra anche Stoner. Poi quando Vale dopo la gara lo raggiunse al box casco ancora in testa, quindi non molto sicuro dell'accoglienza che avrebbe ricevuto, Stoner lo apostrofò con la celebre frase: “La tua ambizione supera il tuo talento”.

Marc Marquez e Jorge Lorenzo a Jerez2013 Jerez – Marquez vs Lorenzo: l’allievo imita il maestro e la prima ‘cover’ è in Spagna. Marc decide di attaccare Jorge all’ultima curva, con tanto di gomito largo e contatto inevitabile. Lorenzo si arrabbia molto e le polemiche durano a lungo.

2013 Laguna Seca – Marquez vs Rossi: anche qui si assiste alla riedizione di un celebre sorpasso, ma questa volta a subirlo è Valentino. Marc lo studia e poi attacca al Cavatappi, il Dottore accolse "l’omaggio" sportivamente, ma ne avrebbe fatto volentieri a meno.

2013 Aragon – Marquez vs Pedrosa: fra compagni di squadra non si fanno sconti e il patatrac accade anche fra Marc e Dani. Il primo tocca il secondo e la sfortuna vuole che tranci i sensori del controllo di trazione. Il fantino della Honda se ne accorge quando riapre il gas.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti