Tu sei qui

SBK, Scassa: via le viti, obiettivo Misano

Sessanta giorni per recuperare la forma e correre con una terza Panigale. Test di preparazione al Mugello

A quasi un anno dal brutto infortunio al Mugello con la ART, Luca Scassa toglierà oggi le viti dal femore destro. Ora sì che il collaudatore ufficiale del team Ducati SBK potrà tornare a dare gas al 100%. L’obiettivo – realistico, ma i tempi restano stretti – è quello di affiancare gli ufficiali Davies e Giugliano a Misano, dove il team Ducati Aruba vorrebbe schierare tre moto nei box. Come avevamo scritto, non sarebbe infatti stato possibile per lui correre in precedenza proprio a causa dei rischi derivanti da un’eventuale caduta con le viti ancora inserite nell’osso e articolazione.

L’”alleggerimento” del pilota aretino sarà seguito, come da prassi, da magnetoterapia, fisioterapia, e tanto allenamento. Ad Assen, lo stesso Scassa aveva ipotizzato che fossero necessari circa 50 giorni per un pieno recupero (ha due mesi esatti a disposizione). Previsto anche un test di preparazione al Mugello, visto e considerato che Ducati ha alcuni aggiornamenti (aspirazione e scarichi) in arrivo.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti