Tu sei qui

SBK, Assen,WSS: Sofuoglu di forza su Cluzel

Arrivo tra le scintille, il pilota MV furibondo con il rivale turco

Finale con polemiche quello della WSS ad Assen. Con il risultato in bilico fino agli ultimi metri, è l’ultima staccata, da sempre teatro di arrivi “critici”, a sciogliere i dubbi sul vincitore. Sia il francese della MV che il turco, capoclassifica del mondiale, hanno dato vita ad un duello durato l’intero arco della gara. Una vera battaglia senza esclusione di colpi ( sempre comunque nei binari della correttezza) che ha visto i due rivali protagonisti sin dalle prime battute. Dopo un avvio in cui è lo statunitense rivelazione, Kyle Smith su Honda, a scattare bene e reggere il ritmo sugli avversari, sono la MV di Cluzel e la Kawasaki di Sofuoglu ad allungare al comando e lasciare sul posto gli inseguitori. Nonostante il tentativo di Smith di riportarsi a ridosso del duo di testa, facendo suo il primato provvisorio della corsa, a giocarsi la vittoria saranno Jules e Kenan.

Per entrambi i contendenti una situazione che inizia a farsi incandescente, a circa metà gara con Sofuoglu che in frenata con un’azione molto aggressiva, seppur nei limiti, infila Cluzel, che poco può fare per resistere all’affondo del rivale se non accodarsi in scia e riflettere sulla manovra.

A tre giri dalla conclusione il pilota MV fa suo il record in gara nel tentativo di non perdere metri e cercare di giocarsi la vittoria proprio all’ultima staccata, dove Jules fa le prove di volata superando Sofuoglu. Poche curve ed il turco su Kawasaki si riporta al comando, ma quando il tabellone segna “last lap” con i due incollati, ecco che alla “esse” Cluzel ritenta l’affondo, ma Sofuoglu non ci sta e tira anche lui una gran frenata, riuscendo però a restare sulla traiettoria corretta. La MV di Cluzel invece si trova leggermente larga e fuori binario , con il francese che recupera la successiva corda, nel momento in cui arriva Sofuoglu all'esterno. Scontro inevitabile e ad aver la peggio è il pilota sulla  MV F3  a cui non resta che l’erba della via di fuga, ed il secondo posto, con il turco che vola verso la vittoria. Epilogo al limite, che ha mandato su tutte le furie il pilota francese, ma che i commissari hanno giudicato come contatto di gara e nulla più. Il terzo posto se lo aggiudicherà Kyle Smith, in rimonta nel finale e vicino ai primi due.

Sul fronte dei piloti di casa nostra, bella la prova di Roberto Rolfo, quinto e il primo degli italiani al traguardo. Dietro di lui L.Zanetti, seguono poi in ottava piazza M.Faccani, nono A.Baldolini e decimo R.Russo. A punti chiude Fabio Menghi, 12esimo, così come L.Morciano, 15esimo. Fuori classifica invece Christian Gamarino ritirato al sesto giro dopo un incolpevole contatto contro il tedesco Wahr, con entrambi finiti a terra.

Di seguito l'ordine di arrivo della WSS ad Assen:

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti