Tu sei qui

MotoGP, Ducati: anche in Argentina staremo coi primi

Dovizioso: "l'anno scorso male ma ora tutto è diverso". Iannone: "sono ottimista per Termas de Rio Hondo"

Il team Ducati arriva in Argentina carico dopo le buone prestazioni di Qatar e Austin. La nuova Desmosedici si è dimostrata competitiva su due piste molto diverse tra loro e la tappa di Termas de Rio Hondo sarà un altro banco di prova importante per la Rossa. Dovizioso si prepara al Sud America forte di due podi e il secondo posto in campionato. Risultati molto importanti che fanno sognare per il futuro e il forlivese si è dimostrato più competitivo che mai. Per fare un altro passo avanti bisognerà trovare maggiore trazione e più efficacia in frenata, ma la base da cui partire è ottima.

Lo scorso anno la mia gara in Argentina era stata difficile, perché avevo avuto qualche problema tecnico, non avevo un buon feeling con la moto e l’asfalto del tracciato era molto sporco, e quindi il weekend non era andato molto bene – ricorda Andrea Dovizioso - Adesso però la situazione è diversa, perché la GP15 ha già raggiunto un buon livello di competitività e sono convinto che anche a Termas potremo lottare per le prime posizioni, come è già avvenuto nelle prime due gare di quest'anno”.

Neanche Andrea Iannone ha sfigurato in Texas – suo il giro più veloce della gara – anche se il pilota di Vasto ha steccato in qualifica. Colpa delle sue sensazioni con la gomma extra-soft che non riesce ancora a sfruttare a pieno. Un punto cruciale su cui lavorare, perché in MotoGP partire a centro gruppo può diventare uno svantaggio importante.

Termas è una pista che mi piace molto, ma l’anno scorso in gara ho avuto problemi di gomme e di aderenza, anche perché la pista era nuova – le sue parole - Non so in che condizioni troveremo l'asfalto quest’anno, ma tutto sommato nel 2014 ho fatto una buona gara e sono stato il primo pilota Ducati a tagliare il traguardo, al sesto posto: sono quindi ottimista anche questa volta, e spero di riuscire a fare una buona gara con la mia GP15 anche in Argentina”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti