Tu sei qui

Polini Italian Cup, prima prova a Latina

Un minuto di silenzio in ricordo di Doriano Romboni prima del via

Polini Italian Cup, prima prova a Latina

Una calda e soleggiata giornata di primavera ha accolto al Circuito il Sagittario di Latina (LT) il circus della Polini Italian Cup, che questa domenica ha visto disputare la prima prova di campionato.

Ancora una volta le parole chiave sono state passione, emozione, sfide e colpi di scena.

Si, perché la Polini Italian Cup non è un semplice trofeo, ma un vero e proprio campionato adrenalinico.

Il format non è cambiato rispetto agli altri anni: prove libere e cronometrate durante la mattina, e due sessioni di gara il pomeriggio.

Momento di grande pathos quello prima di Gara 1 categoria Amatori, quando tutti i motori si sono spenti e il paddock ha fatto un minuto di silenzio in memoria di Doriano Romboni, tragicamente scomparso proprio qui a Latina il 30 novembre 2013, a seguito di un incidente durante il Sic Supermoto Day, la manifestazione organizzata per ricordare un altro grande campione, Marco Simoncelli.

Pit Bike - Ad inaugurare le danze di Latina, come sempre, sono state le Pit Bike. Le qualifiche sono state solo un assaggio della competizione che si è riproposta nelle due gare. Se la stagione 2014 era stata dominata da Gianluca Cuttitta, questo nuovo anno è iniziato sotto il segno di Gabriele Camorcia, autore di due partenze perfette dalla seconda posizione, che gli hanno consentito di portare a casa la vittoria in entrambe le manche. Sia in Gara 1, che in Gara 2, sino all’ultimo il poleman e pilota del Team Polini, Nicolò Castellini, ha cercato di portargli via la vittoria, attaccandolo con una guida aggressiva e staccate al limite, ma alla fine si è dovuto accontentare della seconda posizione. Terza posizione per Matteo Tortosa.

70 Evolution Amatori - Una categoria ricca di emozioni quella della 70 Evolution Amatori, che ha visto circa 20 piloti schierarsi in griglia di partenza per prendere parte a questo inaugurale appuntamento di stagione. Due gare combattutissime quelle degli Amatori, il cui nome di categoria non fa giustizia. Sì, perché nonostante la loro “inesperienza”, tutti i piloti si sono resi protagonisti con sorpassi e velocità. Gara 1 è stata una questione esclusiva tra Rocco Russo e Guido Conforti, ma è stato il primo, partito con decisione della pole position, a fare sua la vittoria. Terza posizione per David Inversini.

Il riscatto per Conforti è arrivato in Gara 2, dove ha vinto con margine davanti ad un costante Inversini e Gabriele Beghelli. Quarta posizione per Russo.

Al termine della giornata sul podio: Conforti, Russo, Inversini.

Scooter 70 Evolution Open e 70 Evolution Supersport - Gara congiunta, ma con due classifiche finali distinte, per le categorie 70 Evolution Open e la 70 Evolution Supersport.

Nella categoria Open sono stati Marco Moroni, Matteo Tiraferri e Filippo Corsi a dare spettacolo. In entrambe le manche di gara i tre si sono dati del filo da torcere, sfidandosi a colpi di sportellate sino alla bandiera a scacchi. In Gara 1, il Campione in carica Tiraferri ha vinto su Moroni e il compagno di squadra. Nella lotta per il podio anche Stefano Scribano: dopo una partenza non perfetta, è riuscito a recuperare terreno, inserendosi nel gruppetto di testa. Purtroppo una scivolata, fortunatamente senza alcuna conseguenza, lo ha fatto chiudere sesto.

Degna di nota la performance di Andrea Vignone, che ha partecipato a questa prima prova di campionato con una spalla lussata, infortunio procuratosi in una sessione di prove durante la giornata di sabato.

Sfide al cardiopalma anche in Gara 2, dove un trenino di sei motori, uno attaccato all’altro, hanno dato spettacolo. La vittoria è andata ancora una volta a Tiraferri, su Moroni e Scribano. Quarto tempo per Nicolò Castellini. Davvero sfortunatissimo Corsi: al comando della gara è caduto poche curve prima di vedere la bandiera a scacchi.

Sportellate anche tra i protagonisti della Categoria Supersport: nella prima manche la sfida per la vittoria è stata una questione tra Davide Ziarelli, Gianluigi Botti e Ivan Calce; mentre nella seconda la vittoria è andata a Alessandro Schiappa.

Al termine della giornata sul podio: Tiraferri, Moroni e Scribano nella categoria Open; Botti, Ziarelli e Schiappa nella Supersport.

Vespa 135 - La prima prova della Polini Italian Cup si apre con lo straordinario testa a testa tra Nazzareno Lumina, pilota ufficiale del Team Polini, e Ivan Camera. Una lotta durata 8 giri e conclusasi solo con la bandiera a scacchi, quando Camera ha avuto la meglio per soli 9 millesimi di secondo. Sfida per la terza posizione tra Marco Leaso e il pilota di Bolzano Ahron Larcher. Dopo la sesta posizione nella prima manche, in Gara 2 il due volte campione Matteo Piacentini ha cercato di portarsi a casa la vittoria, ma è stato ancora una volta Lumina a portare a casa 25 preziosissimi punti.

Sul podio a fine giornata: Lumina, Leaso, Piacentini.

100 Big Open - Grandi emozioni anche nella categoria 100 Big Open. Entrambe le manche di gara sono state una questione a tre con protagonisti Stefano Scribano, Nico Morelli e Adriano Sisti. Ma, se nelle ultime curve di Gara 1 i due inseguitori si sono toccati finendo a terra, pregiudicando così la loro gara, in Gara 2, invece, è stato Sisti a portare a casa la vittoria davanti a Scribano, Stefano Bartolini e Morelli.

Sul podio a fine giornata: Scribano, Sisti, Morelli.

Così in campionato:

PIT BIKE 125cc 4T

1. Camorcia 50; 2. Castellini 40; 3. Tortosa 32; 4. Berlini 26; 5. Leporati 22; 6. Caddeo 0.

SCOOTER 70cc AMATORI

1. Conforti 45; 2. Russo 38; 3. Inversini 36; 4. Beghelli 25; 5. Novelli 24; 6. Cionna 18; 7. Tentoni 17; 8. Frigè 16; 9. Saccani 12; 10. Protti 12; 11. Berglez 11; 12. Illuminato 9; 13. Mazzesi 8; 14. Ferrante 4; 15. Giacomin 3; 16. Mihael 1; 17. Loia 0.

SCOOTER 70cc EVOLUTION OPEN

1. Tiraferri 50; 2. Moroni 40; 3. Scribano 26; 4. Corsi 25; 5. Castellini 24; 6. Vignone 24; 7. Gabellini 18; 8. Russo 9; 9. Berlini 7.

SCOOTER 70cc AMA SUPERSPORT

1. Botti 40; 2. Ziarelli 38; 3. Schiappa 32; 4. Calce 32; 5. Lazzoni 21; 6. Costa 19; 7. Penzo 19; 8. Picciallo 17; 9. Koren 13.

VESPA 135cc

1. Lumina 45; 2. Leaso 32; 3. Piacentini 30; 4. Camera 30; 5. Bigarella 20; 6. Rutigliano 18; 7. Cunti 15; 8. Mammi 15; 9. Costa 13; 10. Larcher 13; 11. Brugnolaro 12; 12. Bianchini 11; 13. Rigotti 10; 14. Meucci 7; 15. Donati 0; 16. Bressan 0.

SCOOTER 100 BIG OPEN

1. Scribano 45; 2. Sisti 34; 3. Morelli 33; 4. Bartolini 32; 5. Pelle 23; 6. Vitali 22; 7. De Carolis 19; 8. Pagliaccia 16; 9. Mihael 14; 10. Rota 0.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti