Tu sei qui

MotoGP, Bautista regala il primo punto ad Aprilia

"Ho gestito bene la gomma morbida". Melandri: "mi sono ritirato per problemi al cambio"

In questa stagione bisogna accontentarsi anche delle piccole soddisfazioni e in Aprilia ne sono consapevoli. Il cammino verso la competitività è lungo e faticoso, ma Alvaro Bautista ad Austin ha regalato alla Casa di Noale il primo punto iridato dal suo ritorno nel motomondiale. Lo spagnolo ha concluso al 15° posto, una piccola ricompensa per il lavoro fin qui compiuto.

Nel reparto corse si sta lavorando, ma bisognerà ancora aspettare per avere grossi aggiornamenti. A cominciare dal cambio seamless, vicino a essere deliberato e che potrebbe già essere portato al Mugello nella migliore delle ipotesi.

Sono davvero contento! In gara ho potuto dare il massimo, raccogliendo anche il nostro primo punto – le parole di Alvaro Bautista - Ho scelto di utilizzare la gomma a mescola morbida al posteriore e sono riuscito a gestirla bene, non forzando all'inizio e mantenendo poi un ritmo il più costante possibile. Nel finale ero al limite, altrimenti avrei potuto lottare anche per la tredicesima posizione, ma va bene così: raccogliere punti non era il nostro obiettivo, volevamo semplicemente portare a termine la corsa, ma ci siamo riusciti e ne siamo ovviamente soddisfatti. Abbiamo concluso un weekend veramente molto positivo, raccogliendo dati e sensazioni utili che mi permetteranno di fornire spiegazioni preziose ai tecnici in vista delle prossime gare. Ringrazio tutta la squadra, dai meccanici ai tecnici che si impegnano per migliorare continuamente la moto".

Non è andata altrettanto bene a Marco Melandri, ritiratosi nelle prime battute di gara per un inconveniente tecnico. "Peccato, perché ero partito bene e ne avevo messi dietro diversi – è deluso il ravennate - Ma sin dall’inizio ho avuto problemi al cambio tanto che all'undicesimo giro mi sono dovuto fermare. Per fortuna tra una settimana siamo di nuovo in gara, spero di trovare bel tempo in tutto il weekend e di poterci migliorare".

Romano Albesiano fa il punto della situazione: “è un piccolo passo ma è davvero un bel risultato. E questo al di là del punto conquistato, che comunque è un fatto rilevante. In una MotoGP mai così competitiva è importante che Bautista abbia battagliato senza problemi con moto che sono molto più avanti di noi nello sviluppo e con piloti di ottimo livello. Questo è un fatto importante, che ci incoraggia in questo processo di crescita che a volte è così difficile ma che oggi ha iniziato a dare i suoi primi frutti”.

Soddisfatto anche il team manager Fausto Gresini: “un punto che per noi è come un podio: il nostro primo obiettivo del resto era portare a termine la gara. Ci siamo riusciti, entrando anche in zona punti, un risultato che alla vigilia pensavamo difficile da raggiungere, quindi siamo molto felici. Ovviamente sappiamo che c'è ancora molto lavoro da fare, ma oggi abbiamo raccolto tante informazioni preziose e questa è la strada giusta per progredire. Mi dispiace per Marco, che nelle fasi iniziali di gara ha mostrato buone cose. Adesso guardiamo all'Argentina con fiducia, pronti per accumulare altra esperienza”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti