Tu sei qui

Moto3, Austin: comanda Kent, Locatelli terzo

FP3: anche Antonelli  tra i primi nonstante l'asfalto insidioso, secondo tempo per Oliveira

Tempo ancora insidioso al COTA di Austin, con l’umidità a dare noia ai ragazzi della Moto3 impegnati nel terzo turno delle libere. Un fastidioso velo di bagnato ha reso basse le temperature dell’asfalto che, pur presentando condizioni da asciutto, non ha dato ai piloti la dose necessaria di confidenza con il grip.

Con la situazione climatica ancora non al meglio, su tutti svetta l’inglese della Honda Danny Kent che, con un perentorio 2’16.195 ha messo più di mezzo secondo tra sé ed il portoghese Miguel Oliveria, unico insieme lui a scendere sotto il muro del 2’17”. Terza piazza per Andrea Locatelli sulla Honda che si ferma sul 2’17”206. Il pilota del team Gresini, veloce nelle prime battute del turno, è poi rimasto a lungo fermo ai box, un po’ incerto sul da farsi data le condizioni precaria dei aderenza.

Dietro di lui, a +0,096 millesimi sale Brad Binder su KTM che sopravanza il portacolori del team Ongetta, Niccolò Antonelli. Anche lui, veloce nelle prime fasi, decide poi di “mollare”, comunque sicuro di far bene nel prossimo turno di qualifiche, forte del buon setting della sua Honda. Bagniaia sulla Mahindra chiude in nona posizione (2’18”109). Gli altri italiani: Bastianni 12esimo, Fenati 18esimo, a seguire Tonucci, Ferrari e Migno rispettivamente, 24esimo, 25esimo e 27esimo. Da segnalare la brutta caduta, senza conseguenze per il pilota, di Stefano Manzi, toccatosi con Masbou. Caduta, come ammesso dallo stesso pilota del Team Italia, dovuta ad un suo errore nel procedere troppo lento in traiettoria.

A seguire la classifica della FP3



 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti