Tu sei qui

SBK, WSS: Giro monstre di Jules Cluzel

QP - Seconda piazza per Sofuoglu, davanti a Jacobsen. Sesto Lorenzo Zanetti

Jules Cluzel si prende la pole position al termine della sessione di qualificazione qui ad Aragon. Come dire "quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare".

Il francese, motivato anche a vendicare la sfortuanta trasferta thailandese, ha sfodrato proprio negli istanti finali un 1'53.138 che non ha lasciato scampo a Kenan Sofuoglu, fermo a 1'53.504. Il portacolori MV Agusta ha lanciato quindi il guanto di sfida in vista di domani: "spero di fare una bella battaglia, e ovviamente di vincerla.

Il giro di oggi? Peccato non esser scesi fino ad 1'52. Sarebbe stato possibile".

Secondo, come detto, Kenan Sofuoglu, in piena forma qui in terra spagnola e soddisfatto della propria moto. 366 sono i millesimi che li separano, ma per domani sarà sfida aperta.

Una sfida a cui punta a partecipare anche Patrick Jacobsen, sempre in scia ai due protagonisti del fine settimana - con un inserimento in vetta nel pomeriggio di ieri - e che chiude la sessione con un ritardo di 690 millesimi dal riferimento di Cluzel.

Quarta e quinta piazza per due rookie terribili come Kyle Smith (+0.830) e Lucas Mahias (+1.045) che riescono a precedere un Lorenzo Zanetti afflitto da qualche problema di troppo a livello propulsore, tanto da dover ridurre leggermente il numero di giri in nome dell'affidabilità.

Per l'italiano comunque una sesta piazza a 1.084 secondi dal suo compagno di squadra. Settimo invece Gino Rea, estremamente spettacolare nella sua guida, davanti al leader in campionato Wilairot, ed il duo italiano composto da Marco Faccani, nono con la Kawasaki del team Puccetti a +1.539, e Fabio Menghi con la Yamaha R6 (+2.004).

Gli altri italiani: 13esimo Rolfo, 14esimo Gamarino, 16esimo Russo, 17esimo Baldolini (afflitto anche da problemi tecnici alla propria F3), 23esimo Luigi Morciano.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti