Tu sei qui

MotoGP, Yamaha spinge per Rossi alla 8 Ore di Suzuka

Yamaha vorrebbe Valentino con Lorenzo sulla R1, ma i due non sarebbero d'accordo

La notizia è di quelle che fa venire l’acquolina in bocca a qualsiasi appassionato di due ruote: Valentino Rossi e Jorge Lorenzo in coppia alla 8 Ore di Suzuka contro Casey Stoner. Attenti però a cedere a facili entusiasmi, perché per il momento non c’è niente di certo e poche possibilità che l’affare vada in porto.

Però, come sostiene Sport Rider, la Yamaha avrebbe chiesto ai due suoi piloti della MotoGP di partecipare alla classica dell’endurance che si tiene a fine luglio. Non c’è niente di strano: quest’anno cade il 60° anniversario della Casa di Iwata, la nuova R1, fresca di presentazione, è al livello della migliore concorrenza e la 8 Ore è un appuntamento molto caro ai giapponesi (e Yamaha non la vince dal 1996 con Edwards e Haga).

Le motivazioni per spingere Valentino e Jorge ci sono tutte anche se il magazine americano, rifacendosi a fonti vicine ai due, aggiunge che i piloti per ora avrebbero risposto picche. La trattativa starebbe però andando avanti e sulla carta la possibilità di vederli sulla R1 a Suzuka ci sarebbe. La gara è infatti in programma il 26 luglio, data lasciata libera dal motomondiale, e anche i test programmati non sono in concomitanza con nessun Gran Premio.

Lorenzo non ha mai corso nell’endurance, mentre Rossi lo fece due volte per la Honda, nel 2000 e nel 2001, in coppia con Edwards, cogliendo il successo al secondo tentativo. Non è una novità che le Case giapponesi vogliano i migliori piloti per Suzuka e basta dare un’occhiata all’albo d’oro della competizione per accorgersene.

La 8 Ore si disputò per la prima volta nel 1978 e dagli anni ’80 vi parteciparono – e vinsero – i migliori piloti del motociclismo mondiale: nomi come quelli di Gardner, Rainey, Lawson, Doohan, per citare solo i più celebri. Alzarono la coppa sul gradino più alto del podio anche Beattie, Barros, Okada e Kato, poi dopo il successo di Rossi il testimone passò ai piloti della SBK. Van der Mark e Haslam sono i vincitori delle ultime due edizioni, insieme a Takahashi.

Nelle ultime edizioni anche Schwantz si è cimentato alla 8 Ore e Haga sarà della partita quest’anno. Il nome più caldo è però quello di Stoner, che fa sognare una sfida con i ‘vecchi’ rivali della Yamaha.

Gli interrogativi sono però molti e tanto dipenderebbe anche da quale sarà la situazione di classifica in MotoGP in estate. Sognare però non costa niente e più di una volta le fantasie a due ruote si sono avverate.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti