Tu sei qui

MotoGP, Domenicali: se vinceremo, festa in Piazza

L'AD Ducati: "Alla prima vittoria importante tutti a Piazza Maggiore a Bologna"

Il ritorno della Ducati, anzi DELLE Ducati sul podio ha fatto riesplodere l'affezione dei ducatisti che più che una comunità sono una famiglia. Del resto come ha fatto notare Il Resto del Carlino i numeri sul web parlano chiaro: cinque milioni di visualizzazioni su Facebook, mezzo milione su Twitter, 28mila foto condivise su Instagram.

Per questo motivo Claudio Domenicali, CEO della casa di Borgo Panigale, presente domenica scorsa a Losail ha fatto una promessa importante: "Quando arriverà una vittoria importante, moto e piloti festeggeranno in piazza Maggiore, ai piedi del Nettuno".

Domenicali, interrogato sulla ricaduta immediata dei successi in termine di vendite non si è nascosto.

"Un nesso a breve termine è impossibile da fare. Ma il legame tra i due mondi è indissolubile - ha spiegato - la storia Ducati è una sola, corse e marchio commerciale sono parti della stessa avventura industriale. Perciò è indubbio che ogni vittoria abbia un ruolo nel rafforzamento del marchio nel mondo. In India, dove stiamo aprendo i nostri primi due show room, molto prima del mercato, è arrivato il mito sportivo. Basta analizzare anche solo i trend di visite che ricevono i nostri canali web dopo ogni gara. Certi Paesi schizzano in testa alla top ten e ci restano stabili, convincendosi dell’opportunità di orientare lì le strategie future".

Il legame fra Ducati e Bologna, è fortissimo, tanto da richiamare ogni anno 31mila visitatori da tutto il mondo, ai quali la Rossa di Borgo Panigale offre pacchetti che prevedono la visita al museo, ottimamente diretto da Livio Lodi, le prove su strada delle moto sull’Appennino e la permanenza in città.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti