Tu sei qui

Moto2, Qatar, FP3: Lowes e Zarco in fuga

Solo il francese resiste al britannico su Speed Up. Settimo tempo per Franco Morbidelli

Un testa a testa tra Sam Lowes e Johann Zarco, con un tentativo di rimonta di Tito Rabat sul finale, ha contraddistinto la terza ed ultima sessione di prove della Moto2 in Qatar. Dopo il giro record di ieri (1'59.717), il britannico su Speed Up ha messo una seria ipoteca sulla pole position in virtù di un 1’59.541, nuovo record di categoria sulla pista di Losail. Anche sul passo l’ex-campione della Supersport non scherza, con cinque giri in 2’00 basso e tre sotto al muro dei due minuti.

L’unico a restare a contatto, come ieri, è stato il francese del team Ajo, staccato di 0.136. Per Zarco, dieci giri consecutivi tra il 2’00 basso e l’1’59 alto, una progressione conclusa proprio con il miglior riferimento personale, riscontro incoraggiante in vista della gara.

È invece sceso sotto al muro dei due minuti soltanto all’ultimo giro Tito Rabat, terzo a +0.452, circa lo stesso divario che ha messo tra sé ed il gruppo degli inseguitori, capeggiato da Sandro Cortese (+0.774). Seguono Pons, Folger, e l’italiano Franco Morbidelli, settimo a +1.096. Il pilota di Italtrans non soffre particolarmente in un settore, ed accusa circa due decimi e mezzo a parziale. Nel proprio miglior giro, tuttavia, Morbidelli è stato quasi due decimi al T1 rispetto ai propri riferimenti.

Da segnalare i progressi continui dei debuttanti Alex Rins ed Alex Marquez, rispettivamente nono (+1.242) e undicesimo (+1.489). Si affaccia nella zona punti provvisoria anche Lorenzo Baldassarri, quindicesimo (+1.725) nella FP3 davanti al compagno di squadra Simone Corsi, rallentato sul finale da problemi alla gomma posteriore. In virtù del tempo di ieri di Nakagami, i due scalano però di una posizione nella classifica combinata.


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti