Tu sei qui

SBK, Badovini, accordo con BMW più vicino

Il pilota pronto a sostituire Barrier già ad Aragon. Elias in contatto con Pedercini

Come avevamo scritto, il futuro di Ayrton Badovini resta in orbita BMW, con o senza il team JR. Il biellese, dopo un contatto “informale” con emissari del team Motorrad Italia, ha avviato una vera e propria trattativa e potrebbe correre al posto di Sylvain Barrier già ad Aragon.

I rapporti tra il francese e la squadra restano buoni, ma lo stesso non si può dire per i risultati. Mai in Top 10, l’ex-campione della Stock1000 ha sempre chiuso a punti ma raccolto un dodicesimo posto (in Gara Due a Phillip Island) come miglior risultato. Un po’ poco, con una moto che, nuovo regolamento alla mano, era partita con ambizioni ben diverse. La squadra non è comunque intenzionata ad ampliare l’organico, quindi il via libera di Badovini passa necessariamente per una separazione con Barrier, attualmente in fase di valutazione.

Sempre restando in team JR, resta da sciogliere anche il nodo di Toni Elias. L’unica moto realisticamente disponibile resta una seconda Kawasaki con i colori del team Pedercini, dove peraltro corre già il connazionale David Salom, ottavo e nono in Tailandia dopo aver saltato la gara di apertura in seguito alla brutta caduta durante la Superpole.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti