Tu sei qui

MotoGP, Marquez: sensazioni dei test confermate

Colpo vincente della Honda nelle FP1 in Qatar. Pedrosa: "ora lavorerò in previsione della gara"

Non c’è scampo alla legge di Marquez, in inverno tanti pretendenti si fatti avanti per soffiargli la corona ma alla prima occasione Marc ha fatto sul serio. Suo il primo tempo, a guardargli le spalle a 67 millesimi Pedrosa, e il primo colpo vincente l’ha assestato la Honda.

Siamo partiti dalle regolazioni dell’ultimi test qui e direi che è andata bene – gigioneggia il piccolo diavolo – La cosa più importante era confermare quelle sensazioni e mi sono sentito subito bene in sella. Ho anche provato qualche modifica che mi ha soddisfatto, sono contento del mio inizio e ora bisognerà mantenere questo livello”.

Il campione del mondo può andare a dormire fra due guanciali, mentre gli avversari avranno sonni più agitati.

“Siamo già a un buon livello e rispetto al 2014 la RC213V è migliorata soprattutto nella stabilità nelle curve veloci – continua – Però so anche che la pista di Losail può cambiare molto da un giorno all’altro e gli avversari non sono così lontani. Dani è stato veloce e anche Jorge è riuscito a tenere un buon ritmo. Abbiamo subito dato tutti il massimo e anch’io l’ho fatto. Mi immaginavo qualcosa di meglio da Dovizioso, ma credo che Ducati farà un passo avanti nei prossimi giorni”.

Di poche parole Dani Pedrosa che però dimostra con i suoi sorrisi – non così scontati per lui – che quello che ha visto gli piace.

Siamo partiti bene e anche la pista era in buone condizioni – illustra – L’importante sarà continuare a migliorare e lavorare sul setting in previsione gara. Aspettiamo a vedere se le condizioni si modificheranno, se trovassi maggiore grip a posteriore sarebbe meglio”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti