Tu sei qui

Moto3, Qatar: svetta Kent, 3º tempo di Antonelli

L'italiano su Honda ultimo sotto al secondo di distacco. Undicesimo Romano Fenati, 13º Francesco Bagnaia

Pronti, via, e la Moto3 ha aperto le danze del motomondiale 2015 in Qatar. Il più veloce nel primo turno ufficiale della stagione è stato Danni Kent su Honda, autore di un 2’06.601, già a meno di un secondo dal best lap di categoria (2'05.862 di Alexis Masbou nel 2014) nonostante una pista ancora sporca e poco gommata. Il britannico ha preceduto di misura Miguel Oliveira, passato a KTM con i colori del team Ajo da Mahindra e primo nella classifica dei tempi fino alla bandiera a scacchi, staccato di soli 98 millesimi.

Più staccato (+0.836) Niccolò Antonelli, ha chiuso il podio virtuale con la Honda del team Ongetta. “Come inizio non c’è male, è stato un turno positivo – ha commentato il pilota di Cattolica, passato a Honda da KTM, ai microfoni televisivi – Il mio obiettivo era fare meglio rispetto alla FP1 dello scorso anno, ed abbiamo limato quasi due secondi quindi sono contento”.

Antonelli, che tiene il passo di Kent e Oliveira ovunque tranne che nel T3, è anche l’ultimo pilota in grado di contenere il distacco entro il secondo. Più attardato (+1.068), Isaac Viñales guida un trenino di inseguitori in rapida successione davanti a Brad Binder, Jorge Navarro (miglior esordiente), Alexis Masbou, Jorge Martin, Jakub Kornfeil e Hiroki Ono, che chiude la top ten.

Soltanto undicesimo Romano Fenati (+1.757). La moto dell’ascolano non pare soffrire tanto in termini di potenza, aspetto sotto il quale si temeva un dominio di Honda dopo i test pre-stagione – 232.2 km/h contro la top speed assoluta di 234.0 di Kornfeil – ma paga ancora troppo nel T1 e T4, dove accumula oltre un secondo di ritardo rispetto ai migliori parziali.

Tredicesimo tempo per Francesco Bagnaia (+1.802) con la Mahindra del team Aspar, subito davanti al rookie Fabio Quartararo (+1.808) ed al connazionale Alessandro Tonucci (+1.924). Partenza meno entusiasmante invece per la rivelazione dell’anno 2014 Enea Bastianini, ventunesimo (+2.343) davanti al nuovo compagno di squadra Andrea Locatelli. In coda Andrea Migno, 28º davanti a Matteo Ferrari e Marco Bezzecchi, sostituto di Stefano Manzi (che compirà 16 anni domenica) sulla Mahindra del Team Italia.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti