Tu sei qui

MotoGP, Rossi: in Qatar saremo tutti vicini

"Questo è quanto indicano i test, sono molto motivato". Lorenzo: "Questa volta mi presento più forma"

Il conto alla rovescia per la “prima” del motomondiale in Qatar è partito, e con esso la caccia a Marc Marquez. Lo spagnolo, nei recenti test nel deserto, ha dovuto difendersi principalmente dalla GP15, calibro grosso made in Borgo Panigale, ma le statistiche servono comunque a qualcosa e, stando ad esse, Yamaha ed i suoi cavalieri Valentino Rossi e Jorge Lorenzo sono coloro maggiormente in grado di impensierire l’enfant prodige di Honda. La squadra di Iwata non ha brillato la scorsa settimana a Losail, ma per loro fortuna la posta in palio era ben più bassa che questo fine settimana.

“Sono molto contento che sia finalmente arrivata la prima gara dopo tanti giorni di prove – ha detto Rossi – Sono soddisfatto dei test, la moto è migliorata molto ma ci resta del lavoro da fare. Sfortunatamente la pioggia ci ha impedito di portare a termine i programmi, quindi sarà importante ripartire da dove ci eravamo fermati”.

I valori in campo, per quanto visto negli ultimi test, sembrano più equilibrati che mai.

“Sembra che in Qatar ci siano molti piloti veloci – ha aggiunto il Dottore – Saremo tutti vicini nella classifica dei tempi, o almeno è questo che hanno indicato i test. Non vedo l’ora di cominciare il campionato, sono pronto e mi sento in forma. Siamo tutti molto motivati”.

Le motivazioni non mancano di certo nemmeno a Jorge Lorenzo, che lo scorso anno steccò nelle prime due gare e, proprio per questo, si è allenato come non mai durante la off-season per essere al meglio fin dall’inizio.

“La off-season è stata molto positiva, abbiamo guadagnato qualcosa grazie a migliorie tecniche e di pilotaggio – ha detto il maiorchino – A Sepang siamo andati forte, più che negli ultimi test in Qatar, una pista solitamente favorevole, ma abbiamo idee su come migliorare la moto e la prima sfida che conta deve ancora cominciare. Non mi dimentico la caduta dello scorso anno al primo giro, questa volta mi presento molto più in forma”.

Messaggio recepito. Tra due giorni si comincia a fare sul serio. Era ora.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti