Tu sei qui

Yamaha R1 2015: emozioni 'in sella'

VIDEO La nostra prova sul circuito di Eastern Creek, il Sidney Motorsport Park, in sella alla nuova arma di Iwata

Iscriviti al nostro canale YouTube

Rapido Flashback - Sidney Motorsport Park, 10.30 del mattino. Ci troviamo in sella alla nuova Yamaha YZF R1 2015. GoPro accesa, prima inserita: si parte.

Semaforo verde, prima dentro. Pochi metri sono sufficenti per capire come la nuova R1 è a tutti gli effetti una moto da corsa vera, un progetto estremo, senza compromessi, per tornare a vincere nelle competizioni. Già, una moto da corsa, perchè la sensazione è quella di guidare una Superbike, più leggera e subito reattiva rispetto alla moto di serie.

 

Nella grande corsa al Santo Graal delle competizioni, Iwata ha sferrato il proprio cavallo da battaglia, in questa contesa che vede, tra le contendenti, anche Ducati, Yamaha e, a breve, Aprilia. Potenza di 200 cv ( si parla di 314km/h veri..)  per 199 kg (in ordine di marcia), compatta come una 600 e dotata di un’elettronica da vera Moto GP.

L'asso nella manica infatti, è la sofisticatissima piattaforma inerziale (IMU) a 6 assi che comprende tre sensori giroscopi che misurano rollio, beccheggio e imbardata, e tre sensori di gravità che trasmettono dati sull'accelerazione nelle tre direzioni assiali. Roba che si trovava sulle moto di Jorge e Vale - si, proprio loro - pochi anni fa. Per spiegarci meglio i segreti di questa moto, abbiamo coinvolto nel nostro video-test Fabrizio Corsi, Project Manager di Yamaha Italia. Infine, non perdetevi un giro di pista in sella alla nuova Yamaha R1. Buona visione!

 

 


 

{youtube}QTAMGDxa6Rw|650|500|true{/youtube}

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti