Tu sei qui

MotoGP, Test, Qatar: Marquez e Iannone da record

I TEMPI ALLE 21: Dovizioso è 3° e precede Lorenzo. Valentino Rossi solo 12°, caduto Bradl

Mentre cala la notte sul circuito di Losail, Marc Marquez e Andrea Iannone sono finiti sotto i riflettori con un duello a distanza a colpi di millesimi. Fin qui, il campione in carica è in leggero vantaggio grazie ad un giro da 1'55.091. L'italiano però non è da meno e, dopo aver inizialmente agguantato la vetta, è saldamente al secondo posto staccato di soli 13 millesimi.

La risposta di Ducati si era fatta attendere per qualche ora, poi Iannone ha rotto gli indugi e ha piazzato un giro da primato a Losail con un  1’55”104, un decimo e mezzo meglio di ieri e 49 millesimi sotto il record di Stoner del 2008. Anche Dovizioso nel frattempo ha migliorato tempo e posizione, piazzandosi al terzo posto a 0”250 dal compagno di squadra.

Inoltre gli uomini in rosso stanno preparando una sorpresa dei box e le secondo moto dei due piloti sono occultate da due separé. Dovrebbe trattarsi di una novità aerodinamica: ritornano gli spoiler già provati nel passato.

In mezzo alle due Ducati resiste Marc Marquez, mentre Jorge Lorenzo è sceso in quarta posizione davanti alla Honda di Pedrosa. Dani è inseguito dalle due Yamaha Tech 3 con Bradley Smith davanti a Pol Espargaro, l’inglese ha 0”557 di ritardo mentre lo spagnolo 0”567.

La Ducati ruggisce anche con i colori Pramac e Yonny Hernandez (usando la gomma più morbida) ha staccato il nono tempo (0”681 il gap) e si è posizionato in classifica davanti alle Suzuki di Aleix Espargarò e Maverick Viñales. Ancora in ritardo Valentino Rossi, che al momento è 12° con un distacco di 0”733. Segno che la classifica è molto corta e infatti ci sono ben 14 piloti in meno di un secondo.

Rispetto a ieri, scendono Redding (solo 16°), Petrucci 21° e Miller è 22°. Da segnalare una caduta (senza conseguenze) per Stefan Bradl, 20°.

Ultime tre posizioni per le Aprilia (e ART) di De Angelis, Bautista, e Melandri. Alvaro ha comunque abbandonato la ‘vecchia’ RS-GP scegliendo la nuova evoluzione e ha due moto ai box con il nuovo posteriore montato.

I TEMPI ALLE 21


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti